Addio a Borsalino. L’azienda del cappello dei divi è fallita

Dic 18, 2017

  • Condividi l'articolo

    Da Humphrey Bogart e Ingrid Bergman ad Alain Delon, un simbolo del Made in Italy finisce in archivio. Il tribunale di Alessandria ha respinto l’ipotesi di concordato

    La Borsalino, storica azienda alessandrina di cappelli, è fallita. Il tribunale di Alessandria ha respinto la richiesta di concordato della Haeres Equita srl, società dell’imprenditore svizzero Camperio, che gestisce l’azienda dopo l’affitto del ramo. Lo rendono noto i sindacati, che nel pomeriggio incontreranno i curatori, Stefano Ambrosini e Paola Barisone, e i lavoratori. Dall’azienda, al momento, non è stata data nessuna comunicazione ufficiale.