Barcellona, il furgone andava a zig zag a 80 km/h. L’attentatore asserragliato in un bar. Van noleggiato da un musulmano

Ago 17, 2017

  • Condividi l'articolo

    Terrore a Barcellona. Un furgone si è scagliato sulla folla in una delle ramblas di Barcellona. Secondo quanto scrive La Vanguardia, diverse persone sono state travolte all’altezza di via Bonsuccés. Il mezzo ha percorso la parte centrale della rambla Canaletes e poi è andato a sbattere contro un chiosco.

    Diverse ambulanze sono sul posto. La polizia parla di un atto gravissimo e ha confermato che si tratta di un attentato. I media locali parlando di almeno 13 morti e decine di feriti.

    I fatti sono avvenuti vicino alla Fnac e hanno causato calca nelle strade circostanti, dove la gente è scappata. I negozi dell’area hanno chiuso con i clienti all’interno. Il furgone procedeva a una velocità di 80 km/h e ha percorso circa 530 metri prima di fermare la propria corsa. Il furgone era arrivato sulla passeggiata della città catalana da via Pelai e si è fermato nell’area del Teatro Liceo. Secondo diversi testimoni, l’autista cercava di investire più pedoni possibile e procedeva a zig zag.

    Il sospetto è stato arresto. Lo scrive El indipendiente, mostrando una foto diffusa dalla polizia del sospetto, un giovane uomo il cui nome è Driss Oukabir. Secondo la sua pagina Facebook, Driss Oukabir, è originario di Marsiglia ma ora risiede in Spagna a Ripoll, vicino Girona. Sul suo profilo vi sono molti video di gruppi musicali arabi. Fra i gruppi e le pagine segnalate con un “mi piace” vi sono pagine relative al Corano e l’Islam. Ma è anche segnalato in un gruppo chiamato “Appoggio volontari spagnoli contro Daesh”, l’acronimo arabo per indicare lo Stato Islamico.

    “Evitare la zona di Las Ramblas in modo da non ostacolare le operazioni dei servizi di emergenza. Seguite i canali di informazione ufficiali”. È quanto scrive su Twitter la polizia catalana.

    Il conducente del van ha abbandonato il veicolo a piedi e sarebbe armato. Ma secondo alcuni testimoni, sarebbero più di una le persone armate che sono poi scese dal mezzo e fuggite a piedi e ora sarebbero asserragliate in un locale. Secondo fonti di polizia, il van usato è bianco. Un testimone riporta che la camionetta “ha investito la gente mentre attraversava al semaforo”. Le autorità hanno ordinato la chiusura delle stazioni della metropolitana e delle ferrovie nell’area della Rambla.

    Gli autori dell’attacco a Barcellona avrebbero affittato un secondo furgone con cui fuggire dopo aver portato a termine l’attacco sulla Rambla. Lo riferisce il quotidiano spagnolo La Vanguardia. La polizia sta ancora tentando un negoziato, ma gli uomini delle forze di sicurezza di Barcellona sarebbero pronti per fare irruzione nel ristorante turco, vicino al mercato della Boqueria, dove si è barricato il conducente del van.

    Sarebbe stato un musulmano a noleggiare il furgone usato nell’attentato di Barcellona. Lo riferisce il sito spagnolo interviù.es che cita fonti ufficiali. La notizia viene ripresa anche dal sito del quotidiano di Barcellona El Periodico.

    La polizia ha trovato nella zona centralissima di Vic, nel cuore di Barcellona, il secondo furgone, quello targato, 7083 JVD, che l’autore dell’attentato ed un suo sospetto complice avevano noleggiato per la fuga. Il primo era un furgone Fiat Bianco con cui l’autista si è scagliato intorno alle 17 sulla folla nella zona pedonale della Rambla all’altezza di Piazza Catalunya. Lo riferisce la rete catalana Tv3 citando fonti della polizia.

    Gli ospedali di Barcellona hanno lanciato un appello a donare sangue per far fronte alla massa di persone rimaste ferite nell’attentato di Barcellona. Lo riferisce su twitter la polizia nazionale spagnola.

    Il Giornale.it
  • Ex assistente di Hilary Clinton molestata da un senatore

    Ex assistente di Hilary Clinton molestata da un senatore

    Huma Abedin, ex assistente di Hilary Clinton, ha rivelato di aver subito molestie sessuali da parte di un senatore a Washington venti anni fa. La violenza è raccontata nella sua autobiografia 'Both/And: A Life in Many Worlds' che sarà pubblicata la prossima settimana...

    Motociclista morto a Milano, si cerca il pirata della strada

    Motociclista morto a Milano, si cerca il pirata della strada

    (ANSA) - MILANO, 27 OTT - Un motociclista di 56 anni è morto poco prima delle 6 nello scontro con un altro mezzo, probabilmente pesante, il cui conducente non si è fermato per i soccorsi in via Ripamonti a Milano.    Le indagini per risalire a chi era...