Chiesto il giudizio immediato per l’assassino di Chiara, la sedicenne uccisa a Monteveglio

Dic 7, 2021

  • Condividi l'articolo

    La Procura per i minorenni di Bologna ha concluso le indagini e ha chiesto il giudizio immediato per il 16enne accusato di aver ucciso la coetanea Chiara Gualzetti, picchiata e accoltellata ai piedi dell’abbazia di Monteveglio, non distante da casa, il 27 giugno. Il pm Simone Purgato contesta al giovane l’omicidio aggravato dalla premeditazione, dai futili motivi e dalla minore età della vittima.    

    Secondo gli esiti di una perizia psichiatrica depositata all’inizio di novembre, quando ha ucciso Chiara Gualzetti, il giovane, con cui la studentessa aveva un appuntamento la mattina del 27 giugno nel parco dell’Abbazia di Monteveglio in Valsamoggia (Bologna), era capace di intendere e di volere. Nessuna voce lo ha spinto ad accoltellare la coetanea, nessun demone gli ha fatto alzare la lama del coltello contro di lei. Le versioni che il ragazzo, stessa eta’ della vittima, forni’ ai carabinieri, che poche ore dopo il delitto gli chiesero di ricostruire quell’ultimo appuntamento con Chiara, oltre che dagli elementi raccolti dalle indagini, coordinate dal pm della Procura dei minori Simone Purgato, sarebbero state oscurate anche da questa perizia.

    Secondo l’accusa, il giorno prima dell’omicidio, diede appuntamento a Chiara per vedersi: lui passo’ a prenderla a casa e andarono insieme al parco dell’Abbazia, poco distante dalla casa della studentessa. In un video venne documentata la loro ultima passeggiata, quella mattina d’estate. Nell’area verde il ragazzo, come ricostruirono le indagini, l’ha colpita e ferita a morte con un coltello, che aveva nello zaino, e l’ha aggredita con calci e pugni. I genitori della ragazza, non avendo sue notizie e trovando il cellulare spento, iniziarono subito a cercarla mobilitando, in poche ore, la comunita’ del paese e non solo.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Pacco sospetto a casa di Grillo, artificieri al lavoro

    Pacco sospetto a casa di Grillo, artificieri al lavoro

    (ANSA) - GENOVA, 26 GEN - Un pacco sospetto arrivato questa mattina a casa di Beppe Grillo, a Sant'Ilario, ha fatto scattare l'allarme sicurezza. Sul posto sono intervenuti le volanti della polizia, la digos e gli artificieri. Secondo quanto accertato il plico è stato...

    Moto: Marquez idoneo, sarà in pista per i test a Sepang

    Moto: Marquez idoneo, sarà in pista per i test a Sepang

    Marc Marquez è stato autorizzato a tornare in pista con la nuova Honda RC213V nei test a Sepang del 5 febbraio. Nelle scorse settimane Marquez è stato continuamente sottoposto a controlli medici per monitorare la sua diplopia (visione doppia). Nelle ultime settimane...