Coriano. Emilia-Romagna accoglie richiesta del Lazio sui rifiuti: ma non verranno qui

Dic 31, 2017

  • Condividi l'articolo

    La Regione Emilia-Romagna accoglie la richiesta d’aiuto del Lazio sui rifiuti: “smaltimento di piccole quantità prestabilite, per un periodo limitato e tassativamente non reiterabili”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Stefano Bonaccini. “Lo facciamo – ha detto – per solidarietà istituzionale e senso di responsabilità di fronte a difficoltà che non possono continuare a ricadere sui cittadini”.

    “La soluzione trovata, emergenziale e dunque necessariamente limitata nel tempo, è utile a scongiurare l’ennesima situazione di crisi per Roma: si usi questo tempo e questa apertura istituzionale per individuare le soluzioni strutturali che da tempo mancano a Roma quando si parla di chiusura del ciclo integrato dei rifiuti”, ha commentato il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti.

    “Ringrazio il presidente Bonaccini per l’aiuto che ha voluto dare a Roma. In questo modo si evita che almeno per un periodo di 40 giorni la Capitale vada in emergenza rifiuti. Ringrazio anche gli altri presidenti di Regione e sindaci, anche del Lazio, che da molto tempo aiutano sui propri territori la Capitale sul tema del trattamento e dello smaltimento dei rifiuti”. Lo afferma in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

    In una propria delibera, la giunta ha fissato limiti rigidi quanto a tempi e quantitativi: saranno i termovalorizzatori di Parma, Modena e Granarolo nel Bolognese, individuati d’intesa con gli amministratori locali.

  • RICCIONE. Auto d’epoca in esposizione su viale Ceccarini

    RICCIONE. Auto d’epoca in esposizione su viale Ceccarini

    Una meraviglia questo viaggio indietro nel tempo in viale Ceccarini con le vetture d’epoca degli anni Venti, quelle che circolavano sulle strade della nascente Riccione, in un progetto promosso da Adriatic Veteran Cars Club. Tra questi splendori del passato, per...