Expo, sindaco Beppe Sala, già a processo per falso d’accusa, accusato di concorso in abuso d’ufficio

Dic 14, 2017

  • Condividi l'articolo

    Arriva una nuova accusa per l’ex ad di Expo ora sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nell’ambito dell’inchiesta sulla piastra di Expo 2015.

    La Procura generale di Milano lo accusa di concorso in abuso d’ufficio in relazione alla fornitura di alberi per il sito dell’Esposizione. I magistrati della procura generale di Milano, dopo una serie di approfondimenti investigativi, hanno deciso di contestare questa ipotesi di reato all’ex ad di Expo in concorso con l’ex manager Expo Angelo Paris in relazione alla fornitura del “verde” di Expo.

    Nell’atto di chiusura delle indagini notificato oggi al sindaco Sala, i sostituti procuratori generali hanno quindi “cambiato” l’accusa a Giuseppe Sala da “turbativa d’asta”, ipotesi contestata nei mesi scorsi, ad “abuso d’ufficio”. All’allora commissario di Expo viene contestato di avere assegnato la fornitura degli alberi attraverso un affidamento diretto quando avrebbe dovuto farlo attraverso una gara.