Figlia 14enne l’accusa di abusi. Ritrovato impiccato in chiesa

Gen 22, 2018

  • Condividi l'articolo

    In un tema la confessione della ragazzina: “Papà mi ha violentato”. L’uomo era già stato allontanato da casa.

    Impiccato all’interno di una vecchia chiesa nel centro storico di Roccasecca. Così è stato trovato l’uomo di 53 anni accusato di violenze dalla figlia.

    Il Gip del Tribunale di Cassino, aveva allontanato l’uomo dalla casa familiare dopo la rivelazione choc della figlia minorenne in un tema scritto a scuola.

    La 14enne aveva raccontato di essere stata violentata dal padre diverse volte. Gli abusi sarebbero avvenuti nella cameretta della ragazzina nell’estate 2017, quando aveva appena 13 anni. Il papà l’avrebbe obbligata ad avere dei rapporti sessuali con lui, approfittando del fatto che la mamma e le sorelle stavano dormendo.

    Il padre, un agente della polizia penitenziaria sospeso dal servizio per i suoi problemi di gioco d’azzardo, era stato raggiunto dal divieto di avvicinamento alla figlia abusata, in attesa dell’incidente probatorio fissato a febbraio. All’uomo era stata concessa la misura del braccialetto elettronico. Il 53enne era sospettato di aver molestato in passato anche la figlia più grande, che oggi ha 28 anni. Il Giornale.it