Gli operatori del turismo romagnoli lanciano il progetto “Riviera Sicura”

Si chiama “Riviera Sicura” ed è l’iniziativa avviata da oltre 150 strutture ricettive della
Riviera Romagnola. Una serie di misure anti Covid per far trascorrere ai turisti una
vacanza in totale sicurezza e senza timori.
Il numero degli alberghi e dei residence aderenti è destinato a salire rapidamente poiché
tutti gli operatori del turismo ritengono di dover, sin d’ora, trasmettere un messaggio
rassicurante ai vacanzieri e consentirgli di programmare da subito il loro soggiorno estivo.
È la prima esperienza in tutta Europa in cui un nutrito numero di imprenditori si dota di
proprie misure, che sono, in molti casi, ben più stringenti di quelle imposte dalle linee
guida nazionali, con sacrificio e con senso di responsabilità.
Tutto questo cercando di rendere tali misure il meno impattanti ed invasive possibili per il
turista.
A pochi giorni dall’avvio del progetto già quasi 5000 le camere “sicure” disponibili e 13.000
i posti letto, con l’obiettivo di superare la soglia di 10.000 camere Covid Free lungo la
Riviera. Anche lo staff delle strutture aderenti viene dettagliatamente istruito sulle misure
di prevenzione da Covid-19: quasi 1.000 persone al momento.
Alcune strutture ricettive aderenti arriveranno ad effettuare frequenti test antigenici rapidi
al personale in servizio e, in taluni casi, a rendere disponibili gli stessi test ai clienti che ne
facciano richiesta.
Gli alberghi ed i residence “Riviera Sicura” sono presenti in tutta la Riviera Romagnola e
comprendono anche esercizi ubicati a San Marino.
Negli ultimi giorni il progetto, inizialmente destinato alle sole strutture ricettive, è stato
aperto agli stabilimenti balneari che garantiscono maggiore distanziamento tra gli
ombrelloni e misure di prevenzione adeguate.
Gli organizzatori sottolineano che, già nell’estate 2020, la professionalità e le capacità
degli albergatori romagnoli hanno fatto si che, malgrado il pienone estivo, non si sia
registrato alcun focolaio di Covid 19 in tutta l’area. Sono però consapevoli che non si può
abbassare la guardia, anche a causa della maggiore capacità di contagio delle varianti e
che bisogna, quindi, prestare ancora più attenzione alle norme di prevenzione.
Il sito web dell’iniziativa ( www.rivierasicura.it ) è in costante aggiornamento e un canale
Telegram dedicato agli operatori sta consentendo il confronto quotidiano, la
comunicazione e l’organizzazione tra le strutture aderenti.
La Riviera Romagnola, capitale italiana del turismo, lancia quindi i primi segnali di
speranza per l’estate 2021. Le vacanze estive ci saranno. La riviera c’è, ed è una Riviera
Sicura.