Immigrato spacca il naso a una donna e sfascia auto in sosta: arrestato

Dic 13, 2018

  • Condividi l'articolo

    Gli agenti della squadra mobile di Pavia hanno arrestato un giovane immigrato che, dopo avere aggredito due uomini e rotto il naso a una donna, ha danneggiato diverse auto parcheggiate nei pressi del ponte Coperto, sul Lungoticino.

    Pomeriggio di follia a Pavia, dove martedì 11 dicembre un giovane immigrato è stato arrestato con le accuse di lesioni aggravate plurime, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

    Tutto è cominciato intorno alle 13 di ieri nei pressi del ponte Coperto, sul Lungoticino. Qui il clandestino, apparentemente senza motivo, si è scagliato contro due uomini seduti su di una panchina. Il primo è stato colpito con un pugno mentre l’altro, come racconta Il Giornale di Pavia, con un ramo staccato pochi istanti prima da un albero.

    Quindi, ha usato lo stesso ramo per danneggiare alcune automobili in sosta. E poi, in preda a un raptus di follia, si è accanito contro una donna che passava di lì in bicicletta. Dopo averla obbligata a fermarsi, le ha tirato un pugno in faccia provocandole la frattura del setto nasale. A quel punto sono intervenuti gli agenti della squadra mobile, avvertiti poco prima da alcuni passanti che avevano assistito alla scena. L’immigrato ha tentato la fuga calandosi sulle rive del Ticino, ma è stato bloccato – seppure a fatica – grazie anche a una pattuglia di carabinieri accorsi sul posto. L’uomo, portato in Questura, è stato denunciato per lesioni aggravate plurime, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Durante la colluttazione che ha portato all’arresto, un agente è rimasto leggermente ferito.

    Il Giornale.it

  • COVID: ECDC, LE FESTE POSSONO PEGGIORARE LE COSE

    COVID: ECDC, LE FESTE POSSONO PEGGIORARE LE COSE

    (ANSA) - BRUXELLES, 07 DIC - "Siamo in una situazione molto grave con alti livelli di trasmissibilità del Covid. Il prossimo periodo festivo, in cui i contatti tra gruppi di persone aumentano, può peggiorare le cose. Con l'espansione ulteriore che attendiamo dalla...

    Omicron: primo caso sequenziato in Calabria, sta bene

    Omicron: primo caso sequenziato in Calabria, sta bene

    (ANSA) - REGGIO CALABRIA, 07 DIC - Primo contagio Covid da variante 'omicron' in Calabria. Si tratta di un soggetto, di circa 30 anni, tornato in Calabria domenica scorsa con un volo da Francoforte via Roma, ma proveniente da Johannesburg.    Vaccinato...