Inter-Villarreal 3-1: gol di Eder, Jovetic e Brozovic, si rivede Icardi

Ago 7, 2017

  • Condividi l'articolo

    Finisce 3-1 col Villarreal, segnano Eder e il montenegrino con un gol capolavoro. Nel finale tris di Brozovic, debutto stagionale per il centravanti

    L’Inter non perde il filo del discorso dopo la tournée asiatica e infila il quarto successo consecutivo di questo pre-campionato. A San Benedetto del Tronto i nerazzurri battono 3-1 il Villarreal con i gol di Eder, Jovetic e Brozovic. Inutile il momentaneo pareggio di Soldado.
    LA PARTITA — Torna a esibirsi in Italia l’Inter di Luciano Spalletti. A San Benedetto del Tronto i nerazzurri affrontano il Villarreal partendo dal 4-2-3-1 visto sia a Riscone di Brunico sia durante la tournée asiatica. Spalletti sceglie Handanovic in porta, D’Ambrosio, Skriniar, Miranda e Nagatomo in difesa, Gagliardini e Borja Valero davanti alla difesa, Candreva, Joao Mario e Perisic alle spalle di Eder. Icardi è in panchina – procede bene il recupero – così come l’ultimo arrivato Vecino. Entusiasmo alle stelle per il “Riviera delle Palme” tutto esaurito con oltre 14 mila spettatori tutti per la squadra di Spalletti. Il quale si gode il primo lampo dei suoi al 9’ con Joao Mario che si abbassa a centrocampo per lanciare Eder nello spazio: il destro del Nazionale è largo. La timida risposta spagnola sta in una punizione battuta da Castillejo che sfila sotto gli occhi di Handanovic sul fondo. L’Inter si fa applaudire dai tifosi marchigiani e anche Spalletti segue l’onda. Nel primo quarto d’ora emergono i segni del lavoro del tecnico toscano con fraseggi rapidi e ricerca della profondità con Eder che toglie punti di riferimento e con Perisic che a volte taglia verso il centro. Al 19’ il destro di Candreva finisce fuori di poco senza dare l’impressione di essere pericoloso. I nerazzurri colpiscono al 26’ proprio con lo strumento di cui sopra, la verticalizzazione. Passaggio di palla rapido Joao Mario-D’Ambrosio, il terzino mette in moto Candreva il cui cross rasoterra trova Eder che anticipa Bonera per il pallone del vantaggio. Per il numero 23 si tratta del quarto gol in pre-campionato dopo la doppietta al Bayern e il centro al Norimberga. Al 38’ arriva il pareggio del Villarreal su un’azione improvvisa. Sansone calcia da lontano, Handanovic respinge male e sulla ribattuta Soldado è il più veloce ad arrivare e a insaccare. Un peccato perché gli spagnoli erano stati limitati senza problemi dai nerazzurri fino a quel momento. Il primo tempo finisce 1-1 con l’Inter decisamente migliore rispetto agli spagnoli.
    QUALITA’ DALLA PANCHINA — Nella ripresa Spalletti toglie Gagliardini e Candreva per lasciare spazio a Kondogbia e Brozovic. Il 4-2-3-1 resta tale anche con i nuovi interpreti: il francese al fianco di Borja Valero davanti alla difesa e il croato largo a destra. Nel primo quarto d’ora succede nulla, poi ecco l’ondata di cambi nerazzurri. Al 18’ entrano Jovetic, Murillo, Ansaldi e Vecino per Eder, Miranda, D’Ambrosio e Joao Mario. Ecco dunque l’uruguaiano appena preso dalla Fiorentina sistemato davanti alla difesa al fianco di Kondogbia con Borja Valero che si alza da trequartista. San Benedetto riprende vigore al 22’ grazie a Jovetic che al volo indirizza sul palo lungo una conclusione geniale. L’Inter ripassa in vantaggio e lo fa con Stevan che ha la valigia pronta da settimane ma che continua a segnare (in tournée contro il Chelsea). Al 27’ ecco Icardi e Gabigol per Borja Valero e Perisic. Spalletti ritrova così il capitano e chiude la gara in maniera super offensiva con in campo Mauro, il brasiliano, Brozovic e Jovetic. Al 45’ arriva anche il 3-1 con Icardi che mette Brozovic davanti al portiere avversario: il croato nemmeno controlla, calcia di prima e segna. E’ festa nerazzurra con il quarto successo consecutivo della squadra di Spalletti. Tutta energia mentale buona per il campionato che si avvicina.
  • Mercato: Vlahovic settimana decisiva, Inter su Frattesi

    Mercato: Vlahovic settimana decisiva, Inter su Frattesi

    Volata finale per il calciomercato invernale, comincia l'ultima settimana. E al centro dei discorsi ci sarà ancora Dusan VLAHOVIC, obiettivo nemmeno tanto nascosto di quei club che hanno bisogno di un attaccante di razza. Rocco Commisso quota il suo bomber 70 milioni...

    Psg: Messi torna, Verratti e Sergio Ramos vanno in gol

    Psg: Messi torna, Verratti e Sergio Ramos vanno in gol

    (ANSA) - PARIGI, 23 GEN - Il ritorno in campo di Lionel Messi dopo il Covid, una 'quasi doppietta' di Marco Verratti e il primo gol (alla seconda presenza) di Sergio Ramos hanno caratterizzato la partita di Ligue 1 che il Psg, che schierava Icardi al centro...