Merkel: ‘Lockdown per i no vax. In Parlamento l’obbligo vaccinale’

Dic 2, 2021

  • Condividi l'articolo

    Un lockdown di fatto per i non vaccinati, con l’estensione del 2G al commercio al dettaglio su base federale, e la riduzione dei contatti. È una delle decisioni più rilevanti del pacchetto varato dall’ultima conferenza Stato-regioni, annunciato da Angela Merkel, in conferenza stampa a Berlino. E annuncia che il Parlamento avvierà il dibattito parlamentare per il vaccino obbligatorio anticovid. “Io voterei a favore” ha detto rispondendo ad una domanda diretta sul suo consenso personale all’obbligo di vaccino lanciato da Olaf Scholz. “Abbiamo tutti sperato che i vaccinati fossero di più”. “La strada fuori dalla pandemia è il vaccino” 

    “La situazione è seria e il carico delle strutture sanitarie è in parte già ai limiti”, ha detto Angela Merkel, annunciando la necessità di “un atto nazionale di solidarietà” per ridurre il numero dei contagi e la pressione sul sistema sanitario. Tra le misure prese la cancelliera ha annunciato che nelle aree in cui l’incidenza settimanale del contagio da Covid supererà i 350 su 100 mila abitanti le discoteche verranno chiuse.

    “Mi sentirei meglio se fossimo in una situazione come quella dell’Italia”. “La situazione purtroppo è molto seria. Se avessimo un’incidenza media di contagi da 130 come in Italia, o di 150, mi sentirei meglio”, ha detto la cancelliera.

    E tornano oltre quota 50.000 (quasi 54.000 nelle ultime 24 ore, picco dal 18 ottobre) i contagi da Covid registrati nel Regno Unito e alimentati ancora dalla variante Delta. Lo certificano i dati ufficiali, confermando tuttavia – in parallelo con un rilancio dei vaccini a 500.000 giornalieri, incluse 400.000 dosi di rinforzo booster, e in attesa dell’impatto della variante Omicron finora individuata sull’isola su alcune decine di persone – una tendenza al calo sia dei morti su base settimanale (141 oggi), sia del totale dei ricoveri negli ospedali: ridiscesi a 7600, con riduzione della curva costante da un mese.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Pacco sospetto a casa di Grillo, artificieri al lavoro

    Pacco sospetto a casa di Grillo, artificieri al lavoro

    (ANSA) - GENOVA, 26 GEN - Un pacco sospetto arrivato questa mattina a casa di Beppe Grillo, a Sant'Ilario, ha fatto scattare l'allarme sicurezza. Sul posto sono intervenuti le volanti della polizia, la digos e gli artificieri. Secondo quanto accertato il plico è stato...

    Moto: Marquez idoneo, sarà in pista per i test a Sepang

    Moto: Marquez idoneo, sarà in pista per i test a Sepang

    Marc Marquez è stato autorizzato a tornare in pista con la nuova Honda RC213V nei test a Sepang del 5 febbraio. Nelle scorse settimane Marquez è stato continuamente sottoposto a controlli medici per monitorare la sua diplopia (visione doppia). Nelle ultime settimane...