Migranti, in mare sette barchini veloci. Salvini: “Malta intervenga”

Set 14, 2018

  • Condividi l'articolo

    Sette barchini sono in viaggio verso l’Europa. Secondo il ministro dell’Interno sarebbero in acque maltesi: “Ora Malta faccia il suo dovere”.

    Rischia di riaprirsi lo scontro tra Italia e Malta. Solo ieri il premier Giuseppe Conte, spiegando ai parlamentari i particolari del famoso “caso Diciotti”, aveva puntato il dito contro La Valletta spiegando che il recupero degli immigrati sarebbe stata una sua prerogativa.

    Immediato è arriva la reazione del governo isolano, ma se questi sono gli atti bisogna attendersi che la querelle non finirà qui.

    E infatti è Matteo Salvini, spesso critico nei confronti di La Valletta, a rinfocolare la polemica. Sulla sua pagina Facebook il ministro dell’Interno ha pubblicato una fotografia aerea di un barchino carico di immigrati che sta navigando in queste ore al largo di Malta. A dire il vero sarebbe una delle sette imbarcazioni che stanno cercando di raggiungere l’Europa per scaricare sulle coste Ue il loro carico di merce umana.

    Almeno 7 di questi barchini – ha scritto Salvini su Facebook – veloci e con pochi immigrati a bordo, sono in questo momento in acque Maltesi (62 persone). Queste non sono navi in difficoltà, questo è evidentemente traffico di esseri umani. Abbiamo contattato le autorità Maltesi perché facciano il loro dovere, in caso contrario farò tutto il possibile perché i clandestini non sbarchino in Italia”. La domanda allora è una sola: come reagirà il governo di La Valletta? Il Giornale.it

  • Estorsioni per gestire casa di riposo, arresti e sequestri

    Estorsioni per gestire casa di riposo, arresti e sequestri

    (ANSA) - BOLOGNA, 27 OTT - Erano subentrati nella gestione di un casa di riposo sull'Appennino bolognese, Alto Reno Terme, svuotando della liquidità la vecchia società, in dissesto, portandola al fallimento e creando una nuova cooperativa, utilizzando per questo...

    Arriva nuovo dl Recovery, dalla formazione digitale al turismo

    Arriva nuovo dl Recovery, dalla formazione digitale al turismo

    Sconti a chi investe in formazione digitale, iniettando risorse nel nuovo 'Fondo per la Repubblica digitale'. Mobilità più facile per i professori universitari, anche dall'estero, borse di studio per gli studenti. Sono solo alcune delle misure contenute nella bozza...