Misano. Distrutto il pilota misanese che ha involontariamente investito l’amico in pista: sarà indagato

Gen 23, 2018

  • Condividi l'articolo

    E’ distrutto dal dolore – anche se non ha colpe – Francesco Cecchini, di Misano, campione mondiale e quattro volte campione europeo di flat track, una particolare disciplina del motocross. È stato lui, domenica pomeriggio, sul circuito ovale di Pezzolo di Russi, nella campagna ravennate, a travolgere involontariamente con la propria moto il 46enne di Novi Ligure Marco Buzzi, il pilota che ha perso la vita dopo essere caduto rovinosamente davanti a lui sullo sterrato. La Procura di Ravenna ha indagato per omicidio colposo tre persone: il gestore del tracciato, che lo aveva affittato dal proprietario dell’area, ma anche il legale rappresentante del team che lo aveva preso a noleggio per il weekend, radunando i migliori piloti della categoria. Come atto dovuto verrà iscritto anche Francesco Cecchini, l’amico che ha investito la vittima dopo la caduta e che dopo l’incidente non riusciva a darsi pace.