Misano. Giornata della Memoria 27 Gennaio 2019 e Giornata del Ricordo 10 Febbraio 2019

Gen 27, 2019

  • Condividi l'articolo

    La memoria di ciò che è stato non è semplicemente commemorazione e ricordo.

    Oggi più che mai, le Giornate della Memoria e del Ricordo devono essere per tutti occasione di approfondimento e riflessione sui numerosi e significativi episodi di intolleranza, di violenza e di razzismo che interessano l’Europa.

    Questi fenomeni di odio, amplificati dai social media, che generano una vera e propria “globalizzazione della rabbia”, non possono essere minimizzati e vanno combattuti con determinazione e coraggio.

    E’ importante educare i nostri ragazzi, sin dall’infanzia, a consolidare i principi di democrazia, di libertà, di tolleranza, di pace ed eguaglianza, affinché possano diventare portatori sani di una società aperta al dialogo multiculturale, all’incontro e alla pacifica convivenza con la diversità, per “costruire una società del Convivere in cui ci sia spazio per tutti”(Cit.).

    Significativi ed attuali i versi di John Donne, ripresi da Hemingway come epigrafe di uno dei suoi più famosi romanzi “Per chi suona la campana”, in cui il poeta invita l’uomo ad uscire dall’individualismo perché “Nessun uomo è un’isola…”, ma ciascuno di noi è parte dell’umanità.

     

    Nessun uomo è un’isola

    Traduzione di Ermanno Tassi

     

    Nessun uomo è un’isola
    Completo in se stesso
    Ogni uomo è parte della terra
    Una parte del tutto
    Se una zolla è portata via dal mare
    L’Europa risulta essere più piccola
    Come se fosse un promontorio
    Come se fosse una proprietà di amici tuoi
    Come se fosse tua
    La morte di ciascun uomo mi sminuisce
    Perché faccio parte del genere umano
    E perciò non chiederti
    Per chi suoni la campana
    Suona per te

     

    Testo originale di John Donne tratto da Devotions upon Emergent Occasions. XVII MEDITATION

     

    Assessore alla Pubblica Istruzione

     Avv.  Maria Elena Malpassi

  • Spariti 500mila euro risparmi, indagata ex dipendente Poste

    Spariti 500mila euro risparmi, indagata ex dipendente Poste

    (ANSA) - NAPOLI, 03 DIC - Grazie a un semplice ma astuto espediente è riuscita a far sparire circa mezzo milione di euro dai libretti di deposito e risparmio di una decina di clienti di Poste Italiane: è successo a Napoli, precisamente nell'ufficio che ha sede a...