MotoGP Brno, vince Marquez: 1°. Rimpianto Rossi: solo 4°

Ago 6, 2017

  • Condividi l'articolo

    Doppietta Honda con il leader del mondiale che precede Pedrosa e Vinales in una gara difficile in cui è stato decisivo il momento del cambio moto: azzeccato da Marc, sbagliato da Vale e le Ducati.

    Una lotteria, con il cielo a farla da padrone e Marquez a piegare a suo favore anche le bizze del meteo con un fiuto da cane da tartufo. Lo spagnolo vince a Brno, primo appuntamento dopo la pausa estiva, e riprende il discorso iridato esattamente da dove lo aveva lasciato prima delle ferie dopo il GP di Germania: dal gradino più alto del podio. Marquez riannoda il filo iridato, conquista la sua terza gara stagionale, complicata dalle condizioni meteo, e si impone davanti al compagno Pedrosa e a Vinales, che ritrova un podio che gli mancava dal Mugello, a inizio giugno. È un successo che vale a Marquez un allungo significativo nel mondiale: adesso Marc ha 14 punti su Vinales, 21 su Dovizioso (6°) e 22 su Rossi, 4° in rimonta con tante amarezze.
    LUCIDITÀ — Lucidità e velocità, le chiavi del successo di Marquez, unitamente agli errori tattici dei rivali: Marc si sarà di certo giovato dei test svolti qui un mesetto fa dalla Honda (seconda doppietta, ma a posizioni invertite dopo Jerez), ma ha brillato soprattutto in lungimiranza dopo un azzardo che poteva pagare caro: vincente, e anche obbligata da una gomma soft posteriore che si stava sbriciolando, è stata la decisione di fermarsi per primo per passare alla moto da asciutto dopo che la gara, dichiarata ‘wet’, era partita con un asfalto umido che stava asciugando. I suoi avversari, invece hanno temporeggiato con le ‘rain’ calzate su una pista che si stava asciugando e lì hanno pagato pegno. Pesantissimo per Lorenzo, che nei primi giri bagnati era apparso fortissimo, ma soprattutto per Rossi: il pesarese quando era al comando è stato lasciato in pista troppo a lungo, almeno un giro di troppo, e quando è rientrato in azione con la moto da asciutto era troppo lontano, 13°, per inseguire sogni di gloria. Ha raccolto un 4° di tenacia e caparbietà, ma al di là della rimonta non può non archiviare questo GP che alla voce ‘rimpianti.
  • Eruzione vulcanica alle Canarie, chiuso aeroporto di Palma

    Eruzione vulcanica alle Canarie, chiuso aeroporto di Palma

    (ANSA) - ISOLA DI PALMA, 25 SET - L'aeroporto dell'Isola di Palma, alle Canarie, è stato chiuso a causa dell'accumulo di cenere sprigionata dal vulcano Cumbre Vieja che è in eruzione da una settimana. Lo ha annunciato oggi la società che gestisce gli aeroporti...

    Merkel ad Aquisgrana con Laschet, ‘l’Europa sia unita’

    Merkel ad Aquisgrana con Laschet, ‘l’Europa sia unita’

    "Ogni volta che sono ad Aquisgrana devono pensare all'Europa. E ovunque sia stato Armin Laschet e ovunque abbia preso la parola ha parlato del valore dell'unità dell'Europa". Lo ha detto Angela Merkel nell'ultimo comizio con Armin Laschet ad Aquisgrana, città di...