Nigeriani sequestrano una ragazzina loro connazionale, 15 giorni di violenze: arrestati

Ago 30, 2017

  • Condividi l'articolo

    La polizia di Bologna ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal  tribunale di Bologna nei confronti di due cittadini nigeriani che avevano sequestrato una minorenne, loro connazionale, arrivata in Italia nel mese di luglio. La Squadra Mobile di Bologna, con la collaborazione di quella di Caserta ed il coordinamento del Servizio Centrale Operativo, ha rintracciato i nigeriani all’interno di una abitazione di Casapesenna dove per circa due settimane la giovane era stata tenuta segregata subendo violenze fisiche e psicologiche. Giunta in Italia, la ragazza era stata collocata presso l’Hub di Bologna e, successivamente, prelevata da due suoi connazionali che l’hanno portata con la forza in provincia di Caserta chiedendo per la sua liberazione la somma di 2000 euro. Il Messaggero

  • Giudice canadese rilascia lady Huawei, è libera

    Giudice canadese rilascia lady Huawei, è libera

    Un giudice canadese ha rilasciato la direttrice finanziaria del colosso cinese delle telecomunicazioni Huawei, Meng Wanzhou, chiudendo il procedimento di estradizione in una breve udienza svolta davanti alla Corte Suprema della British Columbia.   ...

    Fanpage, la Procura di Roma revoca il sequestro del video su Durigon

    Fanpage, la Procura di Roma revoca il sequestro del video su Durigon

    Alla redazione di Fanpage.it è stata notificata la revoca del decreto di sequestro relativo all'inchiesta giornalistica sui fondi della Lega e sull'ex sottosegretario Claudio Durigon. Lo rende noto la stessa testata: "La Polizia Postale ha inviato alla direzione un...