Noemi: 18 anni a killer, 14 a fratello

Lug 23, 2020

  • Condividi l'articolo

    (ANSA) – NAPOLI, 23 LUG – Il gup di Napoli Vincenzo Caputo
    (24esima sezione penale), al termine di un processo celebrato
    con il rito abbreviato, ha condannato a 18 anni di reclusione
    Armando Del Re e a 14 anni suo fratello Antonio, ritenuti
    responsabili dell’agguato a colpi di pistola esplosi tra la
    folla, avvenuto il 3 maggio 2019 in piazza Nazionale, a Napoli,
    nel quale venne anche gravemente ferita Noemi, una bimba che
    all’epoca dei fatti aveva 4 anni, e la nonna. Vero obiettivo del
    raid era Salvatore Nurcaro, ritenuto un esponente di un clan
    loro rivale, anch’egli rimasto gravemente ferito. Al termine
    della requisitoria i pm antimafia Antonella Fratello e Simona
    Rossi avevano chiesto 20 anni di carcere per i due fratelli.
        Noemi rimase ricoverata in ospedale per molti giorni in pericolo
    di vita. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Pass traghetti, Sicilia e Calabria sfidano il governo

    Pass traghetti, Sicilia e Calabria sfidano il governo

     Niente super pass per attraversare lo stretto di Messina, basterà un tampone negativo: Sicilia e Calabria sfidano il governo con un'ordinanza che viola il decreto in vigore dalla vigilia di Natale in base al quale può salire sui mezzi di trasporto, compresi...

    Covid: Camera conferma fiducia al decreto, 408 sì

    Covid: Camera conferma fiducia al decreto, 408 sì

    La Camera conferma la fiducia al governo sul decreto legge green pass con 408 voti a favore, 48 contrari ed un astenuto.  Si passa ora all'esame degli ordini del giorno al testo, che saranno votati in mattinata. A seguire, la votazione finale. Il provvedimento...