Oscar: da Polonia a Grecia, corsa per film straniero

(ANSA) – ROMA, 08 NOV – Sono sempre di più i candidati agli
Oscar per il miglior film straniero e sembra che la pandemia,
che di fatto ha bloccato gli studios di Hollywood e, in
aggiunta, ‘l’effetto PARASITE’ di Bong Joon-ho, siano stati un
vero e proprio volano in tutto il mondo. L’anno scorso fu
infatti record con ben 93 candidature, ma quest’anno si andrà
anche oltre. Comunque per la shortlist dei dieci film
selezionati bisognerà aspettare il 9 febbraio 2021.
    Mancano comunque ancora le scelte di Italia e Francia.
    Per il nostro Paese potrebbero essere in corsa, lo scopriremo
il 1 dicembre, NOTTURNO di Gianfranco Rosi, perfetto per una
platea internazionale, PINOCCHIO di Matteo Garrone, PADRE NOSTRO
di Claudio Noce e anche, come dice Variety, LA VITA DAVANTI A SÉ
di Edoardo Ponti grazie anche all’interpretazione di Sophia
Loren. Per la FRANCIA testa di serie potrebbe essere DNA di
Maiwenn, ritratto di una giovane donna alla ricerca delle
proprie radici culturali e familiari; TWO OF US di Filippo
Meneghetti su un’anziana coppia lesbo; GAGARINE di Fanny
Liatard e Jérémy Trouilh, film premiato alla Festa di Roma, la
storia di un ragazzo che cerca di salvare dalla demolizione il
complesso residenziale dove vive. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte