Riccione. Albanese evade dai domiciliari per convertire Papa Francesco all’Islam: espulso dall’Italia

Set 24, 2017

  • Condividi l'articolo

    Espulso un 22enne residente a Riccione con un provvedimento firmato dal ministro dell’interno, Marco Minniti, per motivi di sicurezza dello Stato. Il ragazzo era già stato arrestato e finito agli arresti domiciliari dai quali, però, era evaso nel febbraio di quest’anno per poi ricomparire, il 6 dello stesso mese, in provincia di Perugia. Qui l’albanese fuori da una chiesa cercava di convincere i fedeli a convertirsi all’Islam. I fedeli hanno così chiamato i carabinieri che lo hanno identificato e riarrestato perché appunto evaso dai domiciliari. La scusa? Ha raccontato che era evaso per recarsi a Roma a parlare con Papa Francesco per convertire anche lui alla religione islamica. Fatto sta che dopo la sua scarcerazione, avvenuta il 23 settembre 2017, il cittadino albanese è stato espulso e rimpatriato: a costargli caro l’ossessione per l’Isis che poteva diventare una seria minaccia per la sicurezza nazionale.

  • Giudice canadese rilascia lady Huawei, è libera

    Giudice canadese rilascia lady Huawei, è libera

    Un giudice canadese ha rilasciato la direttrice finanziaria del colosso cinese delle telecomunicazioni Huawei, Meng Wanzhou, chiudendo il procedimento di estradizione in una breve udienza svolta davanti alla Corte Suprema della British Columbia.   ...

    Fanpage, la Procura di Roma revoca il sequestro del video su Durigon

    Fanpage, la Procura di Roma revoca il sequestro del video su Durigon

    Alla redazione di Fanpage.it è stata notificata la revoca del decreto di sequestro relativo all'inchiesta giornalistica sui fondi della Lega e sull'ex sottosegretario Claudio Durigon. Lo rende noto la stessa testata: "La Polizia Postale ha inviato alla direzione un...