RICCIONE. ARCANGELI (PD) “PARCHI PUBBLICI ABBANDONATI INTERVERREMO POTENZIANDO GEAT”. LA PHOTOGALLERY

Giu 6, 2017

  • Condividi l'articolo

    Dichiarazione-stampa di Alberto Arcangeli candidato consigliere del Pd

    Queste sono le condizioni in cui si trovano i nostri parchi pubblici, aree gioco e spazi di ritrovo per bambini e ragazzi. Altalene di cui resta solo il ricordo, sostenuto dal sopravvissuto architrave. Altre ancora transennate e quindi impraticabili. Campi da calcio abbandonati a se stessi, dove non viene nemmeno voglia di tirare in porta con la rete che c’è e non c’è.

    Una situazione che si ripete, dal Parco della Resistenza all’area verde di via Riace. “Le famiglie giustamente si lamentano – attacca Alberto Arcangeli – Anche perché è già da diverso tempo che le aree verdi più frequentate sono in queste condizioni. Siamo a giugno e nessuno ancora è intervenuto. I giochi che si rompono vengono eliminati ma non sostituiti e anche là dove basterebbe una più modesta manutenzione non si provvede.

    Quanto ancora si dovrà aspettare per ridare un po’ di dignità ai nostri parchi pubblici?”. “Il punto – sottolinea il candidato consigliere Pd – è che questa situazione è figlia delle manovre di bilancio decise dall’amministrazione Tosi, a partire dalla vendita di metà delle azioni di Hera (per circa 2 milioni e 850mila euro).

    Un’operazione che ha finito per ripercuotersi sulle risorse di Geat. Senza più i fondi necessari diventa difficile anche garantire un’attenzione costante e sistematica ai nostri parchi. Peccato che a farne le spese siano i bambini… Nel nostro programma, tra le prime cose da fare, c’è proprio il ripotenziamento di Geat, da impegnare per un intervento di recupero complessivo del decoro in tutti i parchi pubblici. Giochi compresi”.

  • L’addio di Merkel: ‘Grazie per la fiducia’

    L’addio di Merkel: ‘Grazie per la fiducia’

    "Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all'incarico che così a lungo ho tenuto". Lo ha detto Angela Merkel alla cerimonia di congedo da cancelliera, lo Zapfenstreich, in corso a Berlino al ministero della Difesa. Merkel ha spiegato di essere "grata...

    Da 11 anni insegna ai ragazzi malati di tumore, premiata da Mattarella

    Da 11 anni insegna ai ragazzi malati di tumore, premiata da Mattarella

    Daniela Di Fiore era a scuola in ospedale, al Policlinico Gemelli, dove da 11 anni insegna ai piccoli pazienti del reparto Oncologia, quando ha saputo che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la nominava Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica...