Riccione. Arrestato 31enne riccionese per spaccio: in camera sua anche sostanze dopanti

Dic 3, 2021

  • Condividi l'articolo

    CARABINIERI : ARRESTO PER SPACCIO DI STUPEFACENTI

     

    Nella serata di ieri, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia, dopo un’attività di indagine finalizzata al contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti hanno arrestato S.A., 31enne riccionese.

    Il giovane, già nel mirino degli investigatori, è stato colto nel mentre cedeva lo stupefacente ad un noto consumatore e quindi fermato e trovato in possesso di dosi già pronte di cocaina.

    Successivi accertamenti e perquisizioni hanno permesso di recuperare ulteriori 15 grammi di cocaina nonché materiale atto al confezionamento, ma soprattutto un’ingente somma di denaro, verosimilmente provento dell’attività illecita.

    All’occhio degli operanti non sono sfuggiti neanche i farmaci e le altre sostanze utilizzate per il doping e ritenute illecite dalla normativa in vigore rinvenute all’interno della sua camera da letto e per cui lo stesso è stato anche denunciato in stato di libertà per il reato di utilizzo di farmaci per alterare le prestazioni agonistiche.

    Nella mattinata di oggi, così come disposto dal Pm di turno Dottor Celli, l’arrestato è stato tradotto presso il Tribunale per il rito direttissimo.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

  • Lavoro: Coldiretti, domani click day per 70 mila stranieri

    Lavoro: Coldiretti, domani click day per 70 mila stranieri

     Scatta domani il primo click day per l'ingresso di lavoratori stranieri che riguarderà l'assunzione di lavoratori non stagionali e autonomi, mentre martedì 1 febbraio 2022 sarà la volta degli stagionali. Lo rende noto la Coldiretti, nel sottolineare che il...

    Dalla Bielorussia all’Italia, nuova vita per bimbo iracheno

    Dalla Bielorussia all’Italia, nuova vita per bimbo iracheno

    (ANSA) - BOLOGNA, 26 GEN - Comincia in Italia, a Bologna, una nuova vita per Taman, 8 anni, bimbo iracheno senza arti inferiori, amputati per via di una malattia congenita e sostituite da protesi, e per la sua sorellina Tanya di 11 mesi, per la quale si teme la stessa...