RICCIONE. BLOCCATA LA DEMOLIZIONE DELL’EX AQUILA D’ORO

Mag 23, 2017

  • Condividi l'articolo

    Dopo le ruspe, l’improvviso stop dei lavori. La demolizione dell’edificio dell’ex Hotel “Aquila d’Oro”, in Viale Ceccarini, a Riccione, è stata bloccata a causa delle proteste di residenti, commercianti, operatori turistici della zona. La polvere ha inquinato l’ambiente circostante, oltre ai tanti rumori che disturbavano la quiete pubblica.

    Pertanto il Commissario Prefettizio ha deciso la sospensione che sarà terminata nel mese di settembre. Per tutta la stagione estiva resteranno visibili ruderi e macerie. Lo stabile è stato acquistato dal Gruppo Colombini che trasformerà il vecchio albergo in hotel con galleria commerciale.

    Una demolizione travagliata dall’inizio con problematiche di ogni genere dalla centralina Enel che alimentava altre utenze, al disagio dei cittadini, all’iter dei lavori complesso che invece che concludersi a febbraio come previsto si è prolungato alle calende greche.

    Salvatore Occhiuto

    Condividi:

  • Riccione. Densa nuvola di fumo: a fuoco almeno quattro casette mobili

    Riccione. Densa nuvola di fumo: a fuoco almeno quattro casette mobili

    A fuoco almeno quattro casette mobili di legno e vetroresina al camping Romagna a Riccione. Sul posto ci sono cinque mezzi dei vigili del fuoco e 14 uomini che stanno lavorando per scongiurare il rischio che l’incendio si propaghi ad altre strutture adiacenti. Il...