RICCIONE. CARLO CONTI “BASTA ALLA VIOLENZA E AI VELENI DI NOI RICCIONESI”

Mag 22, 2017

  • Condividi l'articolo

    Dalla pagina facebook di Patto Civico Riccione per Carlo Conti

    L’aggressione di Noi Riccionesi, partito di Renata Tosi, a Giuseppe Lo Magro e all’associazione Famija Arciunesa è la prova ultima della violenza con la quale l’ex sindaco e il suo entourage sono abituati a trattare tutti coloro che esprimono opinioni diverse dalle sue. E’ la prova del clima soffocante e velenoso che aveva creato all’interno della sua maggioranza e della città.

    Giuseppe Lo Magro ha espresso opinioni mettendo in evidenza tutta l’ostilità della Tosi verso le attività di Famija Arciunesa e delle altre associazioni culturali e sociali riccionesi. Ha elencato fatti e cose accadute; ma nella Riccione di questi signori non si può fare! Tutto deve esser controllato da un cerchio che non nulla di magico.

    Tutto è invettiva, insulto, menzogna.I comunicati a pallettoni di piombo di Noi Riccionesi, gli insulti della stessa Tosi ai candidati e ai militanti delle altre liste – “quante poltrone ti hanno promesso?” scrive su facebook – il discredito continuo contro chiunque abbia opinioni o convinzioni diverse dalle sue.

    La Tosi si è sempre vantata di aver sconfitto i comunisti ma ne ha eredito il tratto peggiore: lo stalinismo. Un clima soffocante, intimidatorio, velenoso, inaccettabile. E’ arrivato il momento che Riccione si liberi da tutto questo!

    Occorrere un clima nuovo fra avversari che si riconoscono e si rispettano, chi vince si assume la responsabilità di governare la città, chi perde non deve temere vendette. Non è possibile subire attacchi violenti e intimidatori solo per avere espresso delle opinioni come è successo a Giuseppe Lo Magro e come succede purtroppo ogni giorno a chiunque osi contrastare questi signori.

    Condividi:

  • Covid: Francia, decimo sabato di cortei anti-green pass

    Covid: Francia, decimo sabato di cortei anti-green pass

    Per il decimo sabato consecutivo sfilano a Parigi e in decine di altre città della Francia gli oppositori al "pass sanitaire", il Green pass francese, mentre l'allentamento della pandemia nel Paese, secondo il presidente Emmanuel Macron, lascia prevedere un...

    Scontri tra polizia e manifestanti anti-lockdown a Melbourne

    Scontri tra polizia e manifestanti anti-lockdown a Melbourne

    (ANSA) - ROMA, 18 SET - Almeno 235 persone sono state arrestate stamane a Melbourne, in Australia, a seguito di violente manifestazioni anti-lockdown nel centro della città. Lo riferisce il Guardian che parla di 10 poliziotti rimasti feriti.    Circa...