RICCIONE. CARLO CONTI “UNA CITTA’ DA VIVERE TUTTA LA GIORNATA”

Mag 23, 2017

  • Condividi l'articolo
    Dalla pagina facebook di Patto Civico Riccione per Carlo Conti
    Riccione deve essere riprogettata. Immaginiamo una città attiva tutto l’anno.
    La stagione balneare è sempre più corta e il turismo congressuale e fieristico è lontano dal rappresentare una valida compensazione. Così abbiamo basse marginalità delle imprese e bassissimi investimenti, prodotti turistici che si svalutano. Mercati di riferimento poco più che di prossimità. A Riccione non ci sono più stranieri. Anche i migliori alberghi hanno ospiti con una provenienza che non va oltre un raggio di 300 km.
    La ricostruzione si deve basare sulla riconcettualizzazione del turismo in chiave On Demand e sulla nascita di grandi imprese turistiche e alberghiere. Molte tipologie di prodotti e offerte per una moltitudine di ospiti. Su misura, On demand. Un modello di turismo originale e autoctono, fondato sul Loisir e sulle relazioni, sulla capacità di far incontrare le persone e di riflettere i loro desideri. Una capacità nuova e rinnovata di dare forma ai sogni e alla voglia di stare insieme. Un nuovo laboratorio delle tendenze. Mare, spiaggia, benessere, cultura, divertimento, cucina, storia, sport, entroterra. Come il blues, c’è dentro tutto!
    Riccione deve essere riprogettata e pensata tutto l’anno su alcuni assi strategici: Giorno-Notte; Estate-Inverno; Mare-Entroterra.
    Il GIORNO deve essere vivibile e frizzante, i processi di riqualificazione e di rigenerazione ne saranno il giusto alimento.
    La battaglia contro i nostri mostri, come TRC e colonie e le aree degradate: zona Porto, Piazza Unità, alberghi storici. Saranno i simboli della ricostruzione di un nuovo senso di comunità, i luoghi che uniscono tutti gli assi della progettazione futura.
    La NOTTE non deve più far paura. Al tempo della mucillagine la notte salvò il giorno. Spegnere la notte significa perdere il giorno. Senza musica e senza notte Riccione non è più Riccione. Ma la notte non deve essere rumore, disordine, sballo. La differenza è nella qualità che produce equilibrio. La notte deve essere il luogo dell’innovazione, delle tendenze, della moda, della musica, tutta la musica. Non esistono la musica nobile e quella meno nobile dello sballo. Esiste la musica di qualità. Conti Sindaco progetterà Riccione come fulcro di una DANCE VALLEY, la tradizione, il classico, le nuove tendenze. Riccione come CITTÀ TEATRO. Il Palazzo dei Congressi diventerà il Palazzo degli Eventi, la mecca della Dance Valley. Ogni luogo un palcoscenico, le piazze, le strade, i locali, le spiagge.
  • Disse ‘no’ a Salò, i 100 anni di Michele Montagano

    Disse ‘no’ a Salò, i 100 anni di Michele Montagano

    (ANSA) - CAMPOBASSO, 27 OTT - Disse 'no' a ogni forma di collaborazione con il Terzo Reich e con la Repubblica di Salò.    Fu internato in lager nazisti insieme ad altri suoi commilitoni.    Michele Montagano, classe 1921 di Casacalenda...

    Omicidio Murazzi, confermata condanna a 30 anni per Said

    Omicidio Murazzi, confermata condanna a 30 anni per Said

    (ANSA) - TORINO, 27 OTT - La corte di Assise di Appello di Torino ha confermato la condanna a 30 anni di carcere per Said Mechaquat, l'uomo che il 23 febbraio 2019 uccise sul lungo Po a Torino il 34enne Stefano Leo, commesso in un negozio di abbigliamento. L'imputato...