Riccione. Chi vuole salvare le opere d’arte all’interno dell’ex hotel Sixty?

Set 14, 2017

  • Condividi l'articolo

    L’ex hotel Sixty apre le porte a chi voglia portarsi a casa le sue opere d’arte. Pezzi di design e caratterizzazioni che ancora si trovano nelle stanze e sono in buono stato di conservazione. Obiettivo non disperdere il patrimonio artistico all’interno dell’ex Sixty  prima che parta la completa riqualificazione. Quaranta camere per trenta artisti, questo lo slogan che lanciava nel 2006 il Sixty. Chi si voglia fare avanti per salvare l’arte, spiegano i titolari, può farlo.
    (foto generica e d’archivio)

  • Giudice canadese rilascia lady Huawei, è libera

    Giudice canadese rilascia lady Huawei, è libera

    Un giudice canadese ha rilasciato la direttrice finanziaria del colosso cinese delle telecomunicazioni Huawei, Meng Wanzhou, chiudendo il procedimento di estradizione in una breve udienza svolta davanti alla Corte Suprema della British Columbia.   ...

    Fanpage, la Procura di Roma revoca il sequestro del video su Durigon

    Fanpage, la Procura di Roma revoca il sequestro del video su Durigon

    Alla redazione di Fanpage.it è stata notificata la revoca del decreto di sequestro relativo all'inchiesta giornalistica sui fondi della Lega e sull'ex sottosegretario Claudio Durigon. Lo rende noto la stessa testata: "La Polizia Postale ha inviato alla direzione un...