RICCIONE. Coach Maurizio Ferro resta al timone della squadra di Serie D e diventa anche responsabile del settore giovanile dei Dolphins Basket Riccione

 

Entrano nell’organigramma Michele Mammarella che si occuperà della segreteria e Antonio Brienza, coordinatore organizzativo nel settore Mini Basket e delle iniziative

Guarda avanti il Basket Riccione e trova in casa propria la soluzione più naturale per la crescita dei suoi
giovani atleti. Sarà infatti Maurizio Ferro il nuovo responsabile del settore giovanile della società
biancazzurra, nomina ricevuta a pochi giorni dalle dimissioni di coach Claudio Parma.
Soluzione interna ma anche ottimale per i Dolphins, considerata la notevole quanto prestigiosa esperienza
già maturata in passato da Maurizio Ferro, già a capo del settore giovanile della Fortitudo Bologna per ben
7 stagioni. Per Ferro si prospetta una stagione molto ricca di impegni in casa riccionese visto che sarà
sempre lui ad allenare la prima squadra nel campionato di Serie D oltre a ricoprire il ruolo di direttore
sportivo.
Certa che coach Ferro saprò svolgere un lavoro produttivo così come lo era stato quello di Claudio Parma, la
società del presidente Stefano Barosi è impegnata anche a costruire una struttura sempre più efficiente
nell’interesse dei ragazzi che indossano il biancazzurro. Entrano infatti nello staff del settore giovanile dei
Dolphins due nuove figure, quelle di Michela Mammarella e Antonio Brienza.
Michela Mammarella si occuperà della segreteria, diventando pertanto un punto di riferimento ottimale
per dirigenti, genitori e ragazzi nella gestione della società.
Antonio Brienza sarà invece il coordinatore e supervisore organizzativo nel settore Mini Basket oltre ad
occuparsi di reclutamento, organizzazione feste, tornei e iniziative collaterali, una sorta di costante trait
d’union tra la società biancazzurra, gli istruttori, le famiglie e i ragazzi. Una figura inedita per il Basket
Riccione ma considerata di estrema importanza per la crescita del movimento.
La società biancazzurra augura un buon lavoro a tutti e spera che il prossimo possa essere l’anno della
rinascita per i Dolphins Riccione.