Riccione. Condannata per bancarotta: si è tenuta l’auto dell’hotel fallito: nei guai anche noto albergatore

Avrebbe cercato di sottrarre ai creditori l’auto aziendale quando fallì la società che la donna amministrava, legata a un albergo di Riccione. Così una donna è stata condannata alla pena di due anni di reclusione per l’ipotesi di bancarotta distrattiva, mentre è stata assolta per l’ipotesi di bancarotta documentale. Il tribunale, nell’ambito dello stesso procedimento nato dal fallimento di un hotel a Riccione, ha condannato anche il fratello, un sessantacinquenne noto ex albergatore cattolichino.