Riccione. Ecco le aree che dal 1° ottobre non saranno più a pagamento

Set 28, 2017

  • Condividi l'articolo

    NOVITA’ IN ARRIVO PER LA SOSTA.

    Ecco le aree che dal 1° ottobre non saranno più a pagamento.

    Aumentano le zone in cui si può pagare la sosta con lo smartphone.

     

    Come ogni anno terminata la stagione estiva, diverse aree di sosta regolamentate con parchimetro a partire dal 1° ottobre non saranno più a pagamento.

    Ecco qui di seguito l’elenco:

    viale Martinelli, viale Ariosto, Piazzale Aldo Moro, Piazzale Giovanni XXIII, Piazzale Allende, Piazzale Neruda, Piazzale Vittorini, Piazzale Moravia, viale D’Annunzio (da viale Boito a viale Bellini); Piazzale Diego Fabbri, Piazzale Marinai d’Italia, parcheggio in viale Torino (zona 44/45), viale Galli, viale Zandonai, viale Puccini, viale Ponchielli, viale Gorizia, viale Molari, Viale Gramsci (da viale Battisti a viale Rismondo), viale Battisti, viale Oberdan, piazzale Sacco e Vanzetti, Piazzale Vittime di Piazza Fontana, viale San Martino, viale Francesco Baracca, viale Giordano Bruno, viale Fratelli Bandiera, viale Torino lato mare.

    Un’altra novità in fatto di sosta è che da oggi l’applicazione Smartpark, che è stata sperimentata nei mesi scorsi in alcune aree della città, sarà attiva per tutti i parcheggi nella zona a mare della ferrovia e nel parcheggio multipiano di fronte alla stazione.

    Grazie all’app è possibile il pagamento della sosta attraverso il proprio smartphone, in modo molto semplice e rapido. E’ sufficiente infatti fotografare il QR Code che si trova sul parchimetro per scaricare l’app, inserire l’indirizzo e-mail e la targa del veicolo. Successivamente si inserisce l’ora prevista di inizio e fine sosta che potrà eventualmente essere prorogata per un tempo supplementare. Una e-mail di notifica darà conferma del pagamento avvenuto. A differenza di tutte le altre app dedicate a questo utilizzo, Smartpark non richiede importi prepagati e conseguenti ricariche ma è tutto molto più comodo e immediato.

  • Giudice canadese rilascia lady Huawei, è libera

    Giudice canadese rilascia lady Huawei, è libera

    Un giudice canadese ha rilasciato la direttrice finanziaria del colosso cinese delle telecomunicazioni Huawei, Meng Wanzhou, chiudendo il procedimento di estradizione in una breve udienza svolta davanti alla Corte Suprema della British Columbia.   ...

    Fanpage, la Procura di Roma revoca il sequestro del video su Durigon

    Fanpage, la Procura di Roma revoca il sequestro del video su Durigon

    Alla redazione di Fanpage.it è stata notificata la revoca del decreto di sequestro relativo all'inchiesta giornalistica sui fondi della Lega e sull'ex sottosegretario Claudio Durigon. Lo rende noto la stessa testata: "La Polizia Postale ha inviato alla direzione un...