Riccione. Furto aggravato in ristorante di Viale Ceccarini: arrestato

Gen 9, 2019

  • Condividi l'articolo

    Nella tarda mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Riccione davano esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Rimini, nei confronti di M. D. 42/enne Leccese, attualmente detenuto presso la casa circondariale di Mantova per altra causa. Il provvedimento restrittivo scaturisce dall’esito delle attività investigative condotte dai Carabinieri di Riccione per il reato di furto aggravato perpetrato dall’indagato, unitamente ad altri due complici, tratti in arresto il 10 agosto 2018, nell’immediatezza dell’evento. Nella circostanza i tre autori del fatto, dall’interno di un noto ristorante ubicato in questo viale Ceccarini, asportavano un borsello contenente la somma di €.8.000,00 – interamente recuperata e restituita – appartenente al titolare dell’esercizio, O.G. 76enne del luogo, dandosi poi alla fuga per le affollate vie del centro.  Gli stessi Carabinieri della Stazione di Riccione presenti all’interno del presidio ubicato in questo piazzale Ceccarini, ricevute le ricerche, rintracciavano e bloccavano, nell’immediatezza dell’evento in disamina, due malfattori, mentre il terzo riusciva a scappare disperdendosi fra la folla. Le successive investigazioni consentivano quindi di identificare anche il terzo autore del fatto che veniva cosi, con l’odierno provvedimento, tratto in arresto.

  • Stupore del Colle, Mattarella conferma la contrarietà al bis

    Stupore del Colle, Mattarella conferma la contrarietà al bis

    Dal Quirinale trapela un certo stupore per le interpretazioni sul disegno di legge costituzionale per cancellare il semestre bianco e inserire il divieto di rielezione del Presidente della Repubblica. La circostanza che in Parlamento ci si proponga di inserire nella...

    Spariti 500mila euro risparmi, indagata ex dipendente Poste

    Spariti 500mila euro risparmi, indagata ex dipendente Poste

    (ANSA) - NAPOLI, 03 DIC - Grazie a un semplice ma astuto espediente è riuscita a far sparire circa mezzo milione di euro dai libretti di deposito e risparmio di una decina di clienti di Poste Italiane: è successo a Napoli, precisamente nell'ufficio che ha sede a...