RICCIONE. GALEOTTA FU… LA FESTA DEI BAGNINI

Giu 17, 2017

  • Condividi l'articolo

    Galeotta fu la festa della Cooperativa bagnini di Riccione avvenuta giovedì sera. Una gaffe e le conseguenti polemiche hanno provocato le dimissioni di Andrea Dionigi Palazzi, componente del consiglio di amministrazione della medesima cooperativa, oltre che Coordinatore Provinciale di Forza Italia, ex Capogruppo nel Consiglio Comunale (2014-2017), e probabilmente rieletto consigliere comunale domenica 25 giugno.

    Sui social sono postate nella mattinata di venerdì esclusivamente le foto di Renata Tosi, niente scatti dell’altro candidato sindaco Sabrina Vescovi e nemmeno del Presidente della Cooperativa bagnini Diego Casadei. Subito si scatenano proteste e critiche nei confronti del curatore della pagina facebook della Cooperativa bagnini di Riccione che è proprio Dionigi Palazzi.

    “Un’azione che ha leso gravemente la nostra immagine tanto più che siamo e dobbiamo essere imparziali durante la campagna elettorale”. Questa la dichiarazione di Casadei che compare più tardi in una foto con tutte e due le candidate. Un ulteriore prova della presunta malafede di Dionigi Palazzi denunciata da alcuni soci perchè l’esponente di Forza Italia aveva affermato di non avere trovato scatti della Vescovi.

    Salvatore Occhiuto

  • Furto in casa vicino a Frosinone, uomo spara e uccide ladro

    Furto in casa vicino a Frosinone, uomo spara e uccide ladro

     Un uomo è stato ucciso con un colpo di fucile a Santopadre, in provincia di Frosinone. Sulla vicenda sono in corso indagini dei carabinieri. Da una primissima ricostruzione si ipotizza che si possa trattare di un tentativo di furto finito in tragedia. Non si...

    Obama-Springsteen: siamo qui per dare voce agli esclusi

    Obama-Springsteen: siamo qui per dare voce agli esclusi

    (ANSA) - ROMA, 25 OTT - Non essere un outsider, ma dare voce agli esclusi, allargare la comunità e diffondere valori positivi. Questo l'aspetto più importante della "missione" portata avanti da Barack Obama e Bruce Springsteen, secondo quanto spiegato da loro stessi...