RICCIONE. IL SINDACO RENATA TOSI CELEBRA IL PRIMO MATRIMONIO SULLA SPIAGGIA DI PROPRIETA’ COMUNALE

Giu 28, 2017

  • Condividi l'articolo

    Dalla pagina facebook del Sindaco di Riccione Renata Tosi

    Questa mattina ho celebrato il primo matrimonio sulla spiaggia di proprietà comunale. Soddisfatta per aver ampliato gli spazi a disposizione degli sposi che scelgono Riccione per pronunciare il fatidico sì.

    Dopo una coppia di canadesi, a distanza di pochi giorni, è stato celebrato questa mattina il secondo matrimonio in spiaggia al bagno 7 di una coppia proveniente da Imola, di cui la sposa di origine brasiliana. Ad unire in matrimonio i neo sposi è stato il sindaco Renata Tosi che, nella piena operatività delle sue mansioni, ha voluto essere presente anche per suggellare il richiamo di questa nuova location comunale per lo svolgimento dei matrimoni civili.

    Il prossimo matrimonio sulla spiaggia previsto è il 7 luglio, altri ne sono in calendario per tutta l’estate. Oltre al bagno 7, recentemente predisposto e allestito appositamente per la celebrazione di matrimoni, le ville Mussolini e Lodi Fè e il castello degli Agolanti sono le location alternative per lo svolgimento dei matrimoni civili.

    Fino alla data del 30 giugno 2017 sono una trentina i matrimoni celebrati, ne sono programmati altri quaranta fino alla metà di ottobre per un totale di 70 matrimoni ad anno non ancora concluso. Un trend in evidente crescita, se raffrontato con il 2016 in cui si sono svolti 76 matrimoni complessivi, con un aumento dei matrimoni per delega, quindi di persone residenti in altri Comuni che scelgono Riccione per pronunciare il fatidico sì.

  • Regione.  Primo caso di variante sudafricana Omicron 5

    Regione. Primo caso di variante sudafricana Omicron 5

    Identificata per la prima volta in Emilia-Romagna dal Laboratorio di Pievesestina presso Cesena la sottovariante Omicron ‘BA.5’ del virus Sars-Cov-2, comunemente nota come ‘Omicron 5’: il tampone su cui, a random, è stato eseguito il sequenziamento genomico, era stato...