Riccione. Incinta a 12 anni, il cugino ammette rapporti sessuali

Interrogatorio di garanzia nel carcere fiorentino di Solliciano per il 23enne peruviano accusato di atti sessuali con due sue cugine entrambi 12enni una delle quali rimasta incinta. Il sudamericano ha risposto alle domande del gip ammettendo sostanzialmente una relazione sessuale consenziente con la figlia di un suo cugino di primo grado. Atti che, per la legge, se fatti su una minore di 14 anni sono sempre un reato anche se ci fosse la volontà della minorenne.