RICCIONE. INCONTRO DI SABRINA VESCOVI E TIZIANO ARLOTTI CON GLI OPERATORI BALNEARI

Mag 8, 2017

  • Condividi l'articolo

    Dichiarazione-stampa congiunta di Sabrina Vescovi, candidato sindaco del Pd e dell’On. Tiziano Arlotti, deputato al Parlamento del Pd

    La spiaggia, pezzo forte della città di Riccione, al centro del confronto tra il candidato sindaco Sabrina Vescovi, l’onorevole Tiziano Arlotti e gli operatori balneari. Un dibattito, quello di questa mattina all’Hotel Lungomare, che è andato ben oltre il tema della direttiva Bolkestein e del futuro delle concessioni demaniali marittime. A conferma di una complessità da affrontare con urgenza e massima attenzione.

    “Stiamo concludendo le audizioni con tutti gli enti coinvolti e le categorie economiche interessate. Siamo a buon punto. E contiamo di arrivare con il testo della legge delega, puntualmente definito, all’esame della Camera il prossimo mese, giugno. Entro sei mesi poi i decreti attuativi”, conferma Arlotti, che del disegno di legge è relatore nella decima commissione (Attività produttive, commercio e turismo). Per il deputato (Pd) l’occasione di ascoltare, prima della conclusione delle audizioni, anche la voce degli operatori riccionesi e insieme a loro fare il punto sui criteri della legge delega. “Con questa legge, la prima di tipo compiuto da dieci anni a questa parte, procederemo a un riordino complessivo della materia. E consentiremo alle Regioni di definire i requisiti delle concessioni sulla base delle peculiarità dei territori”, aggiunge Arlotti, ricordando che la norma terrà conto sia del “legittimo affidamento” che del “valore dei beni e del valore commerciale delle attività”, nonché della “professionalità” degli operatori. “Andremo quindi a definire la durata massima per un adeguato periodo transitorio. Obiettivo di questa legge è tutelare le nostre imprese e i nostri imprenditori”, ha concluso Arlotti.

    “Sulla spiaggia dobbiamo tornare a lavorare con un obiettivo unico e condiviso, il rilancio di un modello che ha fatto la storia e l’economia della nostra città – sottolinea Sabrina Vescovi – E questa legge delega è finalmente un punto di partenza, per restituire certezze a chi sulla spiaggia ha investito e vuole continuare a farlo. Sul tema è altrettanto necessario riallacciare relazioni con gli enti sovraordinati, con la Soprintendenza prima di tutto. Solo così potremo cominciare a spingere sul mare d’inverno e quindi sulla destagionalizzazione. Se pensiamo agli sport in spiaggia, sia come attività che come eventi internazionali, Riccione ha davvero un grande potenziale. Compito della prossima amministrazione, nell’ambito dei nuovi criteri legislativi, sarà quindi costruire le migliori condizioni per sviluppare al massimo la libera iniziativa”.

    Inevitabile a questo proposito un passaggio sul regolamento delle attività accessorie che ha creato tanta confusione e conflittualità tra le categorie del settore: “Andrà subito rivisto, è tra le priorità della nostra agenda – conferma il candidato sindaco – E lo faremo attraverso un confronto allargato a tutti gli operatori. Solo con un buon servizio al cliente la nostra spiaggia può continuare a fare la differenza, non dimentichiamolo”.

  • Sport: Us Acli, al via progetto Mol.O contro disagio giovani

    Sport: Us Acli, al via progetto Mol.O contro disagio giovani

    (ANSA) - ROMA, 02 DIC - Lo sport moltiplicatore di opportunità per il contrasto del disagio giovanile. È quanto si propone di realizzare il progetto Mol.O targato Us Acli e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per lo Sport, lanciato oggi...