Riccione. Nella PERLA VERDE IL PUNTO SUGLI UFO E GLI ALIENI 50 ANNI DOPO

Ago 9, 2017

  • Condividi l'articolo
    Il prossimo 10 agosto vedrà riuniti a Riccione da tutta Italia gli es perti del Centro Ufologico Nazionale (CUN) italiano, che in pieno clima estivo e vacanziero commemoreranno i 50 anni del primo congresso sugli UFO svoltosi in Italia che il CUN all’indomani della propria costituzione organizzò a Riccione il 24 e 25 giugno 1967, con una pubblica manifestazione tesa oggi a fare il punto su un problema che da ormai 7 decenni (il primo riscontro mediatico sul tema è del 1947) appassiona il mondo intero. Come mezzo secolo fa il Palazzo del Turismo della “Perla Verde dell’Adriat ico” ospiterà dunque la importante manifestazione animata dal fondatore, past presidente attuale Segretario Generale del CUN, il noto saggista, esperto televisivo
    e giornalista aerospaziale Roberto Pinotti che con alle spalle oltre 50 opere divulgative da 25 anni organizza altresì a San Marino l’annuale e seguitissimo Simposio Mondiale sugli Oggetti Volanti Non Identificati e i Fenomeni Connessi.
    Interlocutore di realtà politiche e istituzionali in Italia e all’estero, l’autorevole CUN è uno dei cinque organismi privati di studio e ricerca sulla questione più importanti del mondo. Il 10 agosto, fra le 10 e le 19.30, chiunque (l’ingresso è libero e gratuito) potrà dunque garantirsi una “full immersion” fra gli enigmi degli UFO e degli alieni.
  • Malagò: ‘Ho rischiato l’ictus, ora sono fuori pericolo’

    Malagò: ‘Ho rischiato l’ictus, ora sono fuori pericolo’

       "La sera del 24 dicembre mi sono ricoverato in day hospital per un piccolo intervento agli occhi, e i medici mi hanno diagnosticato una aritmia atriale, molto comune, che normalmente si sente ma io non l'avevo mai sentita.    Mi hanno detto...

    Giorno Memoria: Elio Germano in scena per Fondazione Fossoli

    Giorno Memoria: Elio Germano in scena per Fondazione Fossoli

    "La giustizia è un principio con cui valutare il passato e ogni stato successivo delle cose": questa citazione del sociologo Zygmund Bauman, tratta dal testo 'Modernità e Olocausto', rappresenta il filo rosso che unisce il cartellone di iniziative promosso a Carpi...