Riccione. Palestra di via Alghero, lavori di demolizione conclusi durante la pausa scolastica

Ago 30, 2018

  • Condividi l'articolo

    Procede anche la riqualificazione alla scuola Riccione Paese

     

    Si sono conclusi i lavori di demolizione alla vecchia palestra della scuola media statale di via Alghero. In concomitanza con la pausa estiva delle lezioni scolastiche, l’intervento come da calendario, è stato eseguito in efficienza e sicurezza a scuola chiusa per evitare possibili disagi agli alunni. Si procederà ora con i lavori alle fondazioni per poi avviare la costruzione vera e propria della nuova palestra. Per circa 1 milione di euro la nuova struttura impiantistica con pareti rivestite in legno, sarà dotata di termocappotto sulle facciate esterne e negli spogliatoi con impianti di illuminazione e di riscaldamento che garantiranno una buona coibentazione e risparmio energetico. Rinnovata dal punto di vista degli standard di prestazione e di miglioramento sismico, idonea ad aumentarne l’uso per lo svolgimento delle attività extrascolastiche, a partire dall’adeguamento alle regole federali per il gioco della pallavolo, la nuova palestra verrà anche completamente rinnovata sull’altezza, uniformata a 7 metri rispetto al corpo attuale.

    Nessuna pausa estiva anche alla scuola elementare di Riccione Paese.

    I lavori al secondo stralcio di riqualificazione sismica ed energetica procedono a ritmo spedito, dopo aver concluso nei mesi scorsi l’adeguamento alle norme di prevenzione incendi e di abbattimento alle barriere architettoniche.

  • Furto in casa vicino a Frosinone, uomo spara e uccide ladro

    Furto in casa vicino a Frosinone, uomo spara e uccide ladro

     Un uomo è stato ucciso con un colpo di fucile a Santopadre, in provincia di Frosinone. Sulla vicenda sono in corso indagini dei carabinieri. Da una primissima ricostruzione si ipotizza che si possa trattare di un tentativo di furto finito in tragedia. Non si...

    Obama-Springsteen: siamo qui per dare voce agli esclusi

    Obama-Springsteen: siamo qui per dare voce agli esclusi

    (ANSA) - ROMA, 25 OTT - Non essere un outsider, ma dare voce agli esclusi, allargare la comunità e diffondere valori positivi. Questo l'aspetto più importante della "missione" portata avanti da Barack Obama e Bruce Springsteen, secondo quanto spiegato da loro stessi...