RICCIONE. RENATA TOSI: ”FORTE ATTENZIONE ALLA SCUOLA E AL BENESSERE DEI NOSTRI RAGAZZI”

Mag 20, 2017

  • Condividi l'articolo

    La scuola deve avere un’attenzione fondamentale perché rappresenta il circuito virtuoso di rigenerazione, di sviluppo della storia, della memoria, delle tradizioni, delle radici della nostra comunità. E’ la più importante agenzia educativa, insieme con la famiglia, di una comunità. “In quest’ottica”, annuncia Renata Tosi,  “già a partire dagli asili nido e dalle scuole materne, ci impegniamo a perseguire una sensibile riduzione delle rette (in parte già realizzata) e a riservare e destinare maggiori risorse per il recupero e l’ammodernamento delle strutture scolastiche esistenti e dei relativi arredi”.

    “Rinnovare e riqualificare tutto il patrimonio di edilizia scolastica”, continua ancora Renata Tosi,  “sarà uno dei punti qualificanti della nostra azione per dare qualità, sicurezza e servizi alla comunità, in primis a bambini e studenti. Ma non sarà solo manutenzione programmata e attenta agli edifici scolastici, C’è la necessità di agire per il miglioramento delle condizioni di accessibilità e dei requisiti sismici ed energetici, delle strutture e lo faremo con progetti belli e compatibili, sotto l’aspetto economico ed estetico. Si tratta di uscire dalla logica di realizzare grandi opere ma piuttosto di stabilire quali siano le priorità per la città”.

    Renata Tosi ha le idee chiare sulla futura realizzazione e soprattutto sul completamento di interventi stabiliti nel comparto scuola. Nel settore delle strutture scolastiche la “ scaletta” si delinea in punti precisi: la riqualificazione sismica ed energetica della Scuola Paese che prevede anche l’abbattimento delle barriere architettoniche con l’inserimento di un ascensore esterno adeguato, anche sotto il profilo estetico, alla rilevanza storica ed architettonica dell’edificio.

    La costruzione di una nuova ala nella scuola di via Capri al quartiere Fontanelle, di cui è stato recentemente approvato il progetto esecutivo, che comprende una nuova grande palestra, aule didattiche, una mensa e una biblioteca. E ancora, la costruzione della nuova scuola di via Panoramica di cui è in fase di prossima conclusione, a giugno, il bando di concorso che porterà ad un progetto di certificata qualità sotto gli aspetti architettonici, pedagogici ed energetici. Verrà inoltre realizzata una nuova palestra nella scuola di via Alghero, anche in questo caso c’è un progetto esecutivo.

    Non da ultimo si metterà mano alla scuola di via Catullo con interventi di riqualificazione dell’edificio. “Queste non sono parole da campagna elettorale”, prosegue Renata Tosi, “ ma fatti concreti. I progetti ci sono, vanno solo messi in pratica. Ad eccezione della scuola di via Catullo che abbiamo inserito nel nostro programma per non precludere lavori che avvieremo dopo verifiche puntuali, dobbiamo adesso dare gambe ad un disegno di riqualificazione e miglioramento dei nostri edifici scolastici che già è stato tracciato. Un percorso che ha già seguito le tappe necessarie per venire alla luce, senza lunghi tempi di attesa, ma semplicemente pronto per essere messo al servizio della comunità e dei quartieri. Non solo controlli periodici agli edifici con microinterventi eseguiti nei mesi scorsi anche su segnalazione degli stessi operatori scolastici con i quali si è coltivato e mantenuto un interfaccia  diretto e continuo, ma lavori sostanziali di riqualificazione per mantenere elevato il livello del nostro settore scolastico.”

  • Furto in casa vicino a Frosinone, uomo spara e uccide ladro

    Furto in casa vicino a Frosinone, uomo spara e uccide ladro

     Un uomo è stato ucciso con un colpo di fucile a Santopadre, in provincia di Frosinone. Sulla vicenda sono in corso indagini dei carabinieri. Da una primissima ricostruzione si ipotizza che si possa trattare di un tentativo di furto finito in tragedia. Non si...

    Obama-Springsteen: siamo qui per dare voce agli esclusi

    Obama-Springsteen: siamo qui per dare voce agli esclusi

    (ANSA) - ROMA, 25 OTT - Non essere un outsider, ma dare voce agli esclusi, allargare la comunità e diffondere valori positivi. Questo l'aspetto più importante della "missione" portata avanti da Barack Obama e Bruce Springsteen, secondo quanto spiegato da loro stessi...