RICCIONE. RENATA TOSI “SERVE UN’AGENZIA DELLE IDEE”

Giu 5, 2017

  • Condividi l'articolo

    Dalla pagina facebook di Renata Tosi Sindaco di Riccione dal giugno 2014 al febbraio 2017

    Questa mattina ho partecipato al confronto elettorale organizzato da Sindacato Uil Provincia di Rimini e Teleromagna. Ho detto quello che penso in merito a diverse questioni importanti per la città, come occupazione, fiscalità, turismo e tanto altro. Il confronto, al quale eravamo presenti solo in tre candidati, andrà in onda su Teleromagna martedì 6 giugno canale 14 alle ore 21.00 e giovedì 8 giugno, canale 11 alle 21.30.

    Salvaguardia dell’occupazione e dell’imprenditoria, turismo, fiscalità locale, servizi a domanda individuale, sanità, Trc: sono i principali temi a cui non si è sottratta oggi Renata Tosi nel confronto organizzato dalla Uil provinciale e dalla sua segretaria generale Giuseppina Morolli davanti agli schermi di Teleromagna.

    Renata Tosi ha risposto nel merito e con puntualità ai quesiti posti dall’organizzazione sindacale per tracciare una ‘mappa’ su alcune importanti tematiche che interessano la comunità riccionese. “L’imprenditoria e i lavoratori” ha detto Renata Tosi “ devono trovare nell’amministrazione pubblica un alleato fedele che sappia dare supporto e nuove opportunità, accorciando ogni possibile distanza in un momento che economicamente presenta ancora delle difficoltà.

    Nella precedente amministrazione abbiamo utilizzato lo strumento dei voucher per sostenere i lavoratori temporaneamente disoccupati, una prima risposta ad un’emergenza alla quale intendiamo nei prossimi anni affiancare la possibilità di agevolare borse studio- lavoro in modo da sostenere tirocini e corsi di formazione in azienda per ragazzi in cerca di una prima occupazione.

    In secondo luogo servirà un’Agenzia delle Idee in grado di snellire e coordinare le procedure per i progetti che l’amministrazione porterà avanti con i privati e per accrescere le opportunità di buon lavoro per i nostri giovani. Misure concrete per le quali noi saremo sempre presenti.”

    Anche sul versante dell’imprenditoria, allacciata al settore turistico, Renata Tosi alla domanda posta dalla Uil su quali saranno le principali linee d’azione da adottare ha risposto così “l’amministrazione sarà vicina e mai soffocante con gli imprenditori. Un pungolo e una collaborazione che, negli ultimi due anni, hanno portato ad un salto di qualità nella qualità dell’offerta turistica proposta con segnali positivi in termini di presenze e apprezzamento. Occorrerà proseguire su questa strada per migliorare ulteriormente il prodotto turismo, mettendo in campo da parte nostra progetti di rigenerazione e riqualificazione urbana per i quali siamo già pronti all’avvio.”

    Come dichiarato alla stampa nei giorni scorsi, Tosi ha confermato due misure importanti e significative per la fiscalità locale e i servizi a domanda individuale. L’abolizione dell’addizionale Irpef, “provvedimento che potremo adottare tranquillamente e che non abbiamo adottato prima per la necessità di mettere in sicurezza i numeri del bilancio. Negli ultimi due anni, ricordo soltanto che in tema di imposizione locale abbiamo lavorato senza sosta giungendo nel solo 2016 ad un recupero della sola Imu di ben 3 milioni di euro e ad recupero nella lotta all’evasine fiscale superiore al 30% rispetto alle precedenti amministrazioni”.

    Non verrà inoltre intrapresa alcuna forma di esternalizzazione delle scuole dell’infanzia e dei nidi. Al contrario, oltre ad essere previste nuove assunzioni di insegnanti, almeno sei, verrà consolidata la formazione e stabilizzazione del personale scolastico. Non solo personale ma interesse puntato anche alle infrastrutture e agli arredi in maniera da avere per la città immobili sempre più sicuri e funzionali.

    Sul tema Sanità e ospedale “Ceccarini “ manterremo una costante cura e collaborazione per il mantenimento degli attuali elevati livelli della nostra struttura ospedaliera, nell’ambito di una riorganizzazione che non dovrà essere a scapito del territorio riccionese, né del territorio provinciale. Una eccellenza da salvaguardare nell’ambito dell’Area Vasta per la quale occorrerà fare squadra in modo che la Comunità ne assimili il suo valore aggiunto”.

    Sull’ultimo quesito posto durante il confronto odierno relativamente al Trc “ ferita urbanistica che taglia in due la città e frutto unicamente della politica del Pd, penso ad un Referendum che consenta, con il contributo fattivo dei cittadini, di inserire eventuali miglioramenti di un’opera che, nella sua sconcertante lesione alla città , è sotto gli occhi di tutti”.

    Condividi:

  • Bonus, ammortizzatori, bollette, ecco la manovra

    Bonus, ammortizzatori, bollette, ecco la manovra

    Dal taglio delle tasse sul lavoro, che farà arrivare più soldi nelle tasche degli italiani, agli interventi per arginare il caro-bollette. Dalle misure per scongiurare il ritorno alla legge Fornero sulle pensioni, alle riconferme dei bonus per ristrutturare casa. La...

    E’ morto Antonio Coggio, papà artistico delle star

    E’ morto Antonio Coggio, papà artistico delle star

    Si è spento oggi a Roma, all'età di 82 anni, Antonio Coggio, compositore, arrangiatore e produttore discografico tra i più importanti. Lo chiamavano 'Tonino' gli amici e tutti gli artisti che ha scoperto e preso per mano e curato con amore per il talento e l' arte...