Riccione (RN): Carabinieri – Servizio a largo raggio dei militari della Compagnia. Arrestato un 41enne residente a San Giovanni in Marignano e tre denunciate.

Mag 20, 2017

  • Condividi l'articolo

    Ancora servizi di controllo straordinario del territorio da parte dei militari della Compagnia di Riccione guidata dal Capitano Marco Califano.  Il dispositivo, intrapreso in collaborazione con personale specializzato del Nucleo Ispettorato del Lavoro Carabinieri di Rimini, del Nucleo Antisofisticazione e Sanità Carabinieri di Bologna e agenzia provinciale della SIAE ha avuto inizio nella decorsa serata e terminato nella mattinata odierna ed era finalizzato in specie al contrasto dei reati contro il patrimonio, in materia di sostanze stupefacenti, alla prevenzione in tema di sicurezza stradale nonché al contrasto del fenomeno del degrado urbano.

    Nella circostanza i militari della Tenenza di Cattolica traevano in arresto per il reato di atti persecutori, lesioni personali aggravate, minacce gravi e porto abusivo di strumenti atti ad offendere C. A., 41-enne residente a San Giovanni in Marignano in ottemperanza ad un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dall’A.G. di Rimini in ordine al reato di atti persecutori posto in essere nei confronti di P.L. che ne aveva denunciato i fatti alcuni mesi fa. Lo stesso arrestato, nella stessa tarda mattinata di ieri, si era reso protagonista di una violenta aggressione nei confronti di un conoscente della denunciante, D.G., 45-enne, aggredito e colpito al capo con una mazza da baseball, al quale causava lesioni giudicate guaribile  dai sanitari dell’ospedale di Riccione in giorni 12 s.c.. L’episodio, prontamente rapportato dai Militari della Tenenza di Cattolica, induceva l’A.G. inquirente, all’emissione dell’urgente provvedimento di arresto nei confronti del 41 enne già sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento. 

    Nel corso dello stesso dispositivo,  venivano altresì deferiti in stato di libertà   in relazione al reato di impiego di lavoratore straniero privo di permesso di soggiorno:

    • D. S. 35-enne nato in Albania ma residente in San Giovanni in Marignano, albergatore. I Militari della Stazione Carabinieri di Riccione unitamente a quelli dei speciali reparti dell’Arma procedevano al controllo di una struttura alberghiera ubicata in questo centro riscontrando la presenza di nr.2 lavoratori stranieri  senza alcun contratto di lavoro;
    • D.C., 37-enne, residente ad Alghero, legale rappresentante di una nota discoteca di Misano Adriatico. Gli accertamenti svolti dallo stesso personale consentiva di appurare anche qui la presenza di n. 3 lavoratori sprovvisti qualsiasi contratto di lavoro e di altri tre non sottoposti preventivamente alle obbligatorie visite medico-sanitarie in relazione a proprie mansioni di lavoratore notturno. Nel medesimo contesto, inoltre, in relazione alle citate violazioni, la predetta struttura veniva sanzionata amministrativamente per complessivi euro 8000 circa;

    –        in relazione al reato di lesioni personali aggravate e porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere:

    • V. M., 19-enne genovese. 

    Nella decorsa serata i militari della Stazione di Riccione intervenivano in questa zona balneare n. 97  presso un noto bar ristorante dove l’indagato, dopo aver consumato cibi e bevande si era allontanato omettendo il pagamento. Immediatamente rincorso e raggiunto da un cameriere – S.D., 35 enne del luogo, allo scopo di garantirsi l’impunità, lo aggrediva spruzzandogli spray urticante all’indirizzo del volto, dandosi successivamente alla fuga. L’intervento dei predetti militari, nel frattempo allertati dal titolare bar, consentiva –  poco dopo – di individuare e bloccare il giovane. Nell’occorso il cameriere ricorreva alle cure dei sanitari dell’ospedale civile di Riccione ove veniva riscontrato affetto da “congiuntivite da spray urticante”, giudicato guaribile in gg. 5 s.c.  

     

    Venivano sanzionati amministrativamente 4 esercizi pubblici per una somma complessiva di €.5.000,00 circa

     

    Segnalati alla competente autorità amministrativa due assuntori poiche’ trovati in possesso di complessivi gr. 11,2 di “marijuana”.

    sottoposti a controllo: 

    Ø  59 auto/motoveicoli;

    Ø  78 individui.

    L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Rimini. 

     

  • Covid:scritte no vax imbrattano insegna hub vaccinale nel Barese

    Covid:scritte no vax imbrattano insegna hub vaccinale nel Barese

    (ANSA) - BARI, 08 DIC - Ignoti hanno danneggiato la notte scorsa l'insegna dell'hub vaccinale del Comune di Ruvo di Puglia. Lo scrive su fb il sindaco della città, Pasquale Chieco, annunciando che l'insegna è stata rimossa e rivelando che sulla stessa erano state...

    Zaki a casa con la maglietta dell’Università di Bologna

    Zaki a casa con la maglietta dell’Università di Bologna

    Una delle prime cose che Patrick Zaki ha fatto non appena arrivato a casa dopo essere stato scarcerato è stato indossare una maglietta dell'Università di Bologna, che l'ateneo gli aveva fatto recapitare. La rete degli attivisti che per 22 mesi si è battuta per la sua...