RICCIONE. SABRINA VESCOVI “IL NOSTRO IMPEGNO PER TUTTA LA SCUOLA”

Giu 6, 2017

  • Condividi l'articolo

    Dalla pagina facebook di Sabrina Vescovi candidato sindaco del Pd

    Il tema della scuola richiede giustamente un’attenzione centrale. Ha a che fare con i nostri figli, con la sfida del futuro. Ieri abbiamo avuto occasione di parlarne in due diversi confronti tra candidati sindaco. Dopo quello organizzato dalla Uil in collaborazione con Teleromagna (in mattinata), l’invito della Compagnia delle Opere (in serata in piazzale Ceccarini) condiviso e partecipato dal pubblico.

    Due diversi momenti per confermare il nostro impegno nel sostenere la scuola, pubblica e paritaria. Non perché siamo in campagna elettorale, ma perché convinti della necessità di garantire la libertà di scelta educativa. Non si tratta di un proclama, chi mi conosce lo sa bene. E ricorderà anche. In questo caso specifico direi che i fatti hanno preceduto di gran lunga le parole.

    Il riconoscimento delle scuole paritarie e del loro valore, della necessità di garantire alle famiglie libertà di scelta educativa, a Riccione ha anticipato i tempi, rispetto a quel che è accaduto poi nel resto della nostra regione. E’ nella legislatura 1995-1999, vent’anni fa, che Riccione sottoscriveva la convenzione con le scuole paritarie, a cui poi seguì anche lo stanziamento di un contributo. Una somma che negli anni è rimasta tale, senza più essere rimessa in discussione. Mai cancellata ma nemmeno potenziata.

    Oggi la domanda si fa diretta e quanto mai attuale. ‘Rispetto alla crescente difficoltà economica delle famiglie quali misure possono essere messe in campo per sostenere e rispettare la libertà di educazione?’ ci è stato chiesto nel confronto di ieri sera. Ma perché le risposte siano davvero efficaci occorre un necessario approfondimento. Certo che ragioneremo sul come poter aiutare le famiglie, su come poter continuare a garantire la libertà di scelta. Ma dovremo farlo anche tenendo conto dell’ancora tanto che serve alla scuola oggi.

    Le necessità sono complesse. Dal proseguire gli interventi di miglioramento sismico delle strutture all’apertura di un confronto con le istituzioni coinvolte per verificare meglio la ricettività delle scuole in relazione all’andamento demografico, così da poter programmare, in base alle necessità, la futura pianificazione, quindi eventuali ampliamenti e nuove costruzioni.

    Ben sapendo che il sistema formativo integrato a Riccione è una realtà ormai consolidata e che all’amministrazione comunale spetta un ruolo di coordinamento delle diverse realtà che ne fanno parte, dallo Stato all’Asp, scuole paritarie pubbliche e private, cooperative sociali, parrocchie e associazioni.

  • Eurocoppe: pari del Napoli, la Roma dilaga

    Eurocoppe: pari del Napoli, la Roma dilaga

    (ANSA) - ROMA, 16 SET - Il Napoli ha pareggiato 2-2 a Leicester nel suo esordio in Europa League, mentre in Conference League la Roma ha battuto 5-1 il Cska Sofia all'Olimpico.    Le Foxes hanno segnato nel primo tempo con Perez e nella ripresa con...

    Spagna: Barcellona, cda approva bilancio 2021/22 a 765 milioni

    Spagna: Barcellona, cda approva bilancio 2021/22 a 765 milioni

    (ANSA-AFP) - ROMA, 16 SET - Il cda del Barcellona ha approvato giovedì un bilancio di previsione di 765 milioni per la stagione 2021-2022 e approvato il consuntivo dell'esercizio 2020/21, che - come già annunciato il mese scorso dal presidente, Juan Laporta - segna...