Riccione. SCOPERTA NUOVA PIANTAGIONE STUPEFACENTE ARRESTATO DAI CARABINIERI  

Nella mattinata di ieri, a Riccione, i carabinieri della Stazione di Saludecio, collaborati da quelli della locale Stazione, hanno tratto in arresto, per il reato di detenzione e spaccio di stupefacenti, N.M., cattolichino incensurato classe ‘93, residente nella Perla, disoccupato.

I militari, arrivati all’uomo grazie all’incessante attività di controllo del territorio e di indagini finalizzate a contrastare i reati in materia di sostanze stupefacenti, a seguito dei recenti arresti e dopo aver raccolto indizi circa l’ennesima attività di spaccio, hanno chiesto ed ottenuto dalla locale Procura della Repubblica, un decreto di perquisizione che gli ha consentito di accedere presso l’abitazione di N.M..

Al loro arrivo, i militari, hanno passato in rassegna ogni centimetro dell’appartamento fino a scovare nel vano seminterrato una serra artigianale, curata di tutto punto, accanto alla quale l’uomo aveva sistemato anche un posto letto.

All’interno della serra i carabinieri hanno recuperato ben 43 piante di Marijuana ed alcuni barattoli che custodivano le infiorescenze già raccolte e pronte per la cessione.

Lo stupefacente sequestrato, dal peso complessivo utile di circa 10 kg, è stato sottoposto a sequestro mentre l’uomo, dichiarato in arresto, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa della convalida del provvedimento, prevista per questa mattina presso il Tribunale di Rimini.