Rimini. Arrestato dai carabinieri un 47enne di Bolzano per furto aggravato

Gen 23, 2018

  • Condividi l'articolo

    Nel corso della notte, a Rimini, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Rimini, impiegati nel quotidiano servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza per il reato di furto aggravato S. M., classe 1971, originario della provincia di Bolzano, già noto alle Forze dell’Ordine per i suoi precedenti di polizia.

    Erano circa le due di notte quando un militare del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rimini, libero dal servizio, transitando in via Enio Coletti, notava che era stata infranta la vetrina di un negozio di integratori alimentari. Accortosi della presenza di un uomo all’interno, il militare allertava tempestivamente la centrale operativa richiedendo rinforzi sul posto. Nel giro di pochi attimi giungeva una pattuglia del Nucleo Radiomobile, impiegata in zona, che bloccava S.M. il quale, dopo aver asportato il fondo cassa, era salito a bordo della propria utilitaria, parcheggiata nei pressi del negozio, con l’intenzione di darsi alla fuga. Ma l’uomo, avvertendo l’arrivo di una pattuglia dei Carabinieri, anziché darsi alla fuga, cercava di nascondersi dentro la macchina per non farsi notare, sdraiandosi il più possibile sul sedile lato passeggero. Condotto in caserma, l’uomo non ha potuto fare altro che ammettere quanto contestato, restituendo quanto poco prima asportando all’interno del negozio. Espletate le formalità di rito, lo stesso è stato dichiarato in stato di arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Rimini Via Flaminia in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

    Nella mattinata odierna l’arrestato è stato condotto, per il rito direttissimo, di fronte all’Autorità Giudiziaria che ha convalidato l’arresto e gli ha applicato la misura del Divieto di Dimora nella Provincia di Rimini.

    L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Rimini rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza in considerazione del fatto che il fenomeno dei reati contro il patrimonio registra dati rilevanti che richiedono un’efficace e costante azione di contrasto al fine di rassicurare la cittadinanza ed incrementare la percezione di sicurezza.

    Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri per arginare il fenomeno delittuoso in questione.