Salute: Trieste, sospesa attività chirurgica programmata

(ANSA) – TRIESTE, 09 NOV – L’attività chirurgica programmata
sarà sospesa nell’Azienda sanitaria unitaria giuliano-isontina
(ASUGI) da oggi, ad esclusione di quella oncologica e degli gli
interventi emergenti e urgenti.
    All’Ospedale di Cattinara di Trieste adeguamenti impiantistici
permettono di dedicare aree specifiche alla Medicina d’Urgenza
e Pneumologia per pazienti negativi al Covid-19, alla Terapia
Intensiva per pazienti positivi con rianimatori e intensivisti e
alla Terapia Semintensiva per pazienti positivi, dove opera una
équipe multidisciplinare. Sono stati aumentati anche i posti
letto.
    All’altro ospedale triestino, il Maggiore, sono invece
ricoverati pazienti positivi di media intensità. E’ prevista la
chiusura della Day Surgery e un dimezzamento dell’attività della
Clinica Oculistica.
    Sono state inoltre costituite AREE GRIGIE, sorta di area
cuscinetto, con posti letto riservati, dove i pazienti vengono
curati come fossero stati contagiati dal coronavirus sino al
termine degli esami. I pazienti con 2° tampone negativo e
risposta clinica alla terapia istituita possono essere
considerati liberi da COVID, quindi vengono dimessi o trasferiti
nelle aree NO COVID. Se il 2° tampone o uno dei successivi è
positivo, il paziente viene inviato in unità COVID e si procede
con i tamponi di sorveglianza per i pazienti degenti nella
stessa stanza. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte