Serie A, la giornata di ieri

Ago 28, 2017

  • Condividi l'articolo

    Napoli e Milan in scia di Juve e Inter, che ieri avevano fatto la voce grossa in trasferta, andando a vincere a suon di gol sui campi di Genoa (4-2) e Roma (3-1). La seconda giornata del massimo campionato si chiude con le big in testa, perché la squadra di Sarri e quella di Montella si sono imposte rispettivamente con Atalanta e Cagliari in casa, ma tra mille sofferenze. Il Napoli è stato a lungo sotto per il gol dopo un quarto d’ora di Cristante. Nella ripresa, però, ci hanno pensato Zielinski, il solito Mertens e Rog a ristabilire le gerarchie e a domare la ‘bestia nera’ bergamasca (nella passata stagione zero punti e zero gol fatti contro Gasperini). Quanti tormenti anche per il Milan che Cutrone (sei partite, quattro gol) lancia verso una vittoria agevole e invece Joao Pedro firma il pari: ci vuole una magnifica punizione di Suso per riportare i rossoneri avanti. Per i sardi, due partite e due sconfitte: una partenza di fuoco.

    Due turni e Var già divide, ecco tutti i casi

    Nella Lazio si sblocca Ciro Immobile e arriva la prima vittoria, sul campo del Chievo: a firmarla, però, ci pensa Milinkovic-Savic, dopo che Pucciarelli aveva firmato il pari. La Fiorentina aveva già intuito che sarebbe stata una stagione complicata e ne ha avuto conferma stasera, sul proprio terreno, dove è stata sconfitta dalla Samp, in gol con il due d’attacco formato da Caprari e Quagliarella. Inutile il gol di Badelj. La Spal torna a vincere in serie A dopo 49 anni, battendo l’Udinese 3-2. Un match non senza sorprese, con i gol di Borriello e Lazzari che avevano fatto subito cullare il sogno del successo per la Spal. Ma i friulani non mollano e, prima con Nuytinck, poi con Théréau raggiungono i ferraresi. Il sale, però sta nella coda e Rizzo al 3? dei 7? di recupero concessi dall’arbitro firma il definitivo 3-2.

    Nel pomeriggio il Torino aveva strapazzato il Sassuolo per 3-0 con un gol da cineteca di Belotti: spettacolare e acrobatica rovesciata su cross dalla destra di De Silvestri. Lasciarlo partire adesso diventa più difficile.

    Napoli e Milan in scia di Juve e Inter, che ieri avevano fatto la voce grossa in trasferta, andando a vincere a suon di gol sui campi di Genoa (4-2) e Roma (3-1). La seconda giornata del massimo campionato si chiude con le big in testa, perché la squadra di Sarri e quella di Montella si sono imposte rispettivamente con Atalanta e Cagliari in casa, ma tra mille sofferenze. Il Napoli è stato a lungo sotto per il gol dopo un quarto d’ora di Cristante. Nella ripresa, però, ci hanno pensato Zielinski, il solito Mertens e Rog a ristabilire le gerarchie e a domare la ‘bestia nera’ bergamasca (nella passata stagione zero punti e zero gol fatti contro Gasperini). Quanti tormenti anche per il Milan che Cutrone (sei partite, quattro gol) lancia verso una vittoria agevole e invece Joao Pedro firma il pari: ci vuole una magnifica punizione di Suso per riportare i rossoneri avanti. Per i sardi, due partite e due sconfitte: una partenza di fuoco.

    Due turni e Var già divide, ecco tutti i casi

    Nella Lazio si sblocca Ciro Immobile e arriva la prima vittoria, sul campo del Chievo: a firmarla, però, ci pensa Milinkovic-Savic, dopo che Pucciarelli aveva firmato il pari. La Fiorentina aveva già intuito che sarebbe stata una stagione complicata e ne ha avuto conferma stasera, sul proprio terreno, dove è stata sconfitta dalla Samp, in gol con il due d’attacco formato da Caprari e Quagliarella. Inutile il gol di Badelj. La Spal torna a vincere in serie A dopo 49 anni, battendo l’Udinese 3-2. Un match non senza sorprese, con i gol di Borriello e Lazzari che avevano fatto subito cullare il sogno del successo per la Spal. Ma i friulani non mollano e, prima con Nuytinck, poi con Théréau raggiungono i ferraresi. Il sale, però sta nella coda e Rizzo al 3? dei 7? di recupero concessi dall’arbitro firma il definitivo 3-2.

    Nel pomeriggio il Torino aveva strapazzato il Sassuolo per 3-0 con un gol da cineteca di Belotti: spettacolare e acrobatica rovesciata su cross dalla destra di De Silvestri. Lasciarlo partire adesso diventa più difficile.

    l quadro della seconda giornata (RISULTATI E CLASSIFICA) – LIVE

    • Chievo-Lazio 1-2 (Immobile, Pucciarelli, Milinkovic)
      Crotone-Verona 0-0
    • Fiorentina-Sampdoria 1-2 (Caprari, Qualgiarella, Badelj)
      Milan-Cagliari 2-1 (Cutrone, Joao Pedro, Suso)
      Napoli-Atalanta 3-1 (Cristante; Zielinski, Mertens,Rog)
      Spal- Udinese 3-2 (Borriello, Lazzari, Nuytinck, Thereau, Rizzo)

     I gol

    • Spal-Udinese 3-2: 49? st, dal vertice di sinistra, Rizzo si smarca e inventa diagonale a mezz’altezza che s’insacca sul palo lontano
    • Napoli-Atalanta 3-1: al 42? st perfetta ripartenza degli azzurri, da Callejon a Mertens a Rog che con il sinistro trafigge Berisha
    • Chievo-Lazio 1-2: 44? st Milinkovic-Savic riceve al limite dell’area e fa partire un destro al fulmicotone che trafigge Sorrentino.
    • Spal-Udinese 2-2: al 41? del st, Thereau batte Gomis e realizza rigore assegnato per intervento su Perica. Decisione tramite VAR.
    • Spal-Udinese 2-1: 27? st, sugli sviluppi di un angolo, Nuytinck salta tra Schiattarella e Borriello e insacca con colpo di testa
    • Milan-Cagliari 2-1: 25? st, gol di Suso su calcio di punizione. Spagnolo calcia sinistro a rientrare perfetto, palla sul primo palo
    • Napoli-Atalanta 2-1: al 16? st Allan pesca Insigne in area, sponda aerea per Mertens che trafigge Berisha da posizione ravvicinata
    • Milan-Cagliari 1-1: all’11’ del st, sinistro piazzato di Joao Pedro, lasciato libero in area. Assist di Farias.
    • Napoli-Atalanta 1-1: 11? st, corner ribattuto, al limite Zielinski controlla di petto e insacca con un missile di destro nel sette.
    • Spal-Udinese 2-0: all’8? del st, VAR assegna gol di Lazzari dopo 3? di valutazioni: lo spallino non era fuorigioco.
    • Fiorentina-Sampdoria 1-2: al 5? del st, volee di piatto destro di Badelj dall’altezza del dischetto su cross da destra di Gil Dias.
    • Fiorentina-Sampdoria 0-2: al 34? del pt, Quagliarella spiazza Sportiello e trasforma il rigore assegnato per mani di Tomovic.
    • Fiorentina-Sampdoria 0-1: al 32? del pt, sinistro potente di Ramirez, tap-in vincente di Caprari sulla respinta di Sportiello.
    • Chievo-Lazio 1-1: al 34? pt un tiro da fuori di Radovanovic carambola su Inglese e giunge a Pucciarelli che insacca con il destro.
    • Spal-Udinese 1-0: 25’pt, Borriello riceve una palla sporca al limite e dopo una ribattuta piazza un destro morbido sul secondo palo
    • Napoli-Atalanta 0-1: 15? pt, calcio d’angolo battuto dalla destra, a centro area Cristante anticipa Maggio e di testa gira in rete
    • Milan-Cagliari 1-0: al 10? del pt, giocata di Suso sulla destra, cross al centro, zampata vincente di Cutrone nell’area piccola.
    • Chievo-Lazio 0-1: 11? pt, corner dalla sinistra, Sorrentino esce a vuoto e sul secondo palo ben appostato Immobile incorna in rete.
  • Twitter patteggia azione legale, paga 809,5 milioni

    Twitter patteggia azione legale, paga 809,5 milioni

    Twitter patteggia il pagamento di 809,5 milioni di dollari per risolvere la class action con la quale è stata accusata di aver ingannato gli investitori nel 2015 sui dati relativi agli utenti. Gli azionisti hanno accusato la società che cinguetta di averli...

    Pugilato: Irma Testa in cattedra ad Assisi racconta Tokyo

    Pugilato: Irma Testa in cattedra ad Assisi racconta Tokyo

    (ANSA) - ROMA, 20 SET - Da Tokyo a scuola. La squadra olimpica e la storica medaglia di bronzo Irma Testa sono stati protagonisti di un incontro nella scuola 'G.Alessi' di Santa Maria degli Angeli ad Assisi (Perugia), promosso dalla Fpi, col supporto dell'European...