Tentativo di violenza vicino al Campidoglio: così l’hanno fermato

Set 13, 2017

  • Condividi l'articolo

    Ha tentato di aggredirla sulle scale dopo il suo rifiuto. Si è salvata chiedendo aiuto

    Questa volta poteva succedere in pieno centro, a due passi dal Campidoglio. È stato sventato da tre vigili che erano di servizio in piazza un tentativo di violenza ai danni di una ragazza belga di soli 23 anni.

    Un salvataggo in extremis, quando già un ragazzo israeliano, conosciuto in un locale e con il quale si era poi allontanata, le aveva messo le mani addosso, tentando di violentarla. Il 26enne, con il quale aveva raggiunto piazza dell’Aracoeli, è stato fermato dai vigili mentre sulla scalinata provava ad aggredire la ragazza.

    Dopo che lui aveva provato a baciarla, per poi passare a maniere più forti dopo il suo rifiuto, la giovane aveva iniziato ad urlare per chiedere aiuto. Al che sono accorsi gli agenti in servizio, che hanno fermato entrambi. Ora si indaga su quanto successo, dopo che i due sono stati ascoltati dalle autorità.

    Solo due giorni fa una ragazza finlandese è stato stuprata vicino a Termini, in una vicenda che – come questa – pone interrogativi sulla sicurezza della Capitale.

  • Puidgemont: “Sto bene, ad Alghero sono come a casa”

    Puidgemont: “Sto bene, ad Alghero sono come a casa”

    "Sto bene, qui sono come a casa". Sono le parole che l'ex presidente della Generalitat catalana, Carles Puigdemont, ha rivolto alla stampa italiana mentre, scortato dal suo entourage, raggiungeva Porta Terra, sede di rappresentanza del Comune di Alghero, per...

    Calcio: Pelé sta meglio, gioca a carte con la figlia

    Calcio: Pelé sta meglio, gioca a carte con la figlia

    (ANSA) - RIO DE JANEIRO, 25 SET - Pelè, tuttora ricoverato all'ospedale israelitico Albert Einstein di SanPaolo, continua a evidenziare miglioramenti dopo l'operazione a cui è stato sottoposto per rimuovere un tumore al colon.    Ad aggiornare, via...