Vacanze in Italia per tutti? Giorgio Gori e Cristina Parodi volano a Formentera

Per il rilancio dell’economia italiana, le vacanze in Italia sono state una delle soluzioni suggerite in questi mesi di gravissima crisi. Quello turistico è stato uno dei settori maggiormente colpiti, soprattutto nel suo indotto. Nel complesso quadro delle attività economiche del nostro Paese, quelle turistiche rappresentano una percentuale importante. Hotel, b&b, agriturismi, affittacamere, ristoranti, locali e stabilimenti balneari rappresentano la spina dorsale di un settore che a causa della crisi epidemiologica è stato messo in ginocchio. Incentivare gli italiani a scoprire il territorio nostrano è stato uno degli slogan martellanti degli ultimi mesi, sia per aiutare l’economia che per evitare spostamenti eccessivi nel bel mezzo di una pandemia. La maggior parte degli italiani ha accettato il consiglio, moltissimi volti noti della politica e dello spettacolo hanno rinunciato alle loro vacanze all’estero e condividono sui social le bellezze italiane. Tra chi, invece, non ha raccolto l’invito c’è Giorgio Gori, il sindaco di Bergamo, che con Cristina Parodi è volato a Formentera.

L’isola delle Baleari è da sempre il buen ritiro del sindaco di Bergamo e di sua moglie, che qui hanno una casa. Legittimo per Gori e sua moglie volare in Spagna per le vacanze, i confini sono aperti e non ci sono limitazioni a imporre la permanenza nel Paese in questa estate 2020. Tuttavia sono diversi quelli che si sarebbero aspettati un comportamento diverso per dare il “buon esempio” agli italiani. Da Giorgio Gori, sindaco PD di una delle città simbolo dell’emergenza sanitaria, che è stato in prima linea per contenere le conseguenze dello tsunami provocato dal Covid, ci si sarebbe aspettati un’estate italiana di promozione del territorio. Il Partito Democratico, nella persona del consigliere regionale Angelo Orsenigo, alla vigilia di giugno si era fatto promotore di una proposta in Regione Lombardia. Era fine maggio e il consigliere parlava così: “Avevo già proposto che la Lombardia mettesse a disposizione dei voucher per stimolare il turismo di prossimità sul nostro territorio. […] Regione Lombardia non rimanga a guardare e faccia lo stesso: scenda in campo per tutelare le proprie imprese turistiche e le strutture ricettive“.

Stimolare il turismo di prossimità, regionale o nazionale, per supportare l’economia italiana. Un ottimo proposito non mantenuto da uno degli esponenti di maggior spicco del Partito Democratico in Lombardia e da sua moglie, che hanno comunque scelto di volare in Spagna, una nazione che per altro è da poco entrata delle liste di blocco di alcuni Paesi dell’Unione Europea a causa dell’incremento esponenziale dei contagi Covid. A svelare le vacanze di Formentera della coppia Gori-Parodi è stato il settimanale Chi, che ha pubblicato nelle settimane precedenti delle belle foto dei due a passeggio sull’isola spagnola. A insistere per una vacanza a Formentera pare sia stata la giornalista, desiderosa di regalare qualche giorno di relax a suo marito dopo lo tsunami Covid.

Sui loro profili social, però, non c’è traccia di nessuna foto della vacanza spagnola di Gori e Parodi. Una scelta voluta o solo un caso? Impossibile dirlo con certezza. Salta però all’occhio la decisione di dare, invece, una precisa collocazione geografica a una bella foto di Cala Sabina, spiaggia sarda in provincia di Sassari a due passi dalla Costa Smeralda. In questo caso Cristina Parodi ci ha tenuto a far sapere dove si trovasse, aggiungendo anche l’hashtag #italiabellissima.



Fonte originale: Leggi ora la fonte